etnici, maiuscole negli [prontuario] Gli etnici sono i nomi e gli aggettivi che indicano l’appartenenza a una città, a un popolo, a uno stato o a un’area geografica in genere. I nomi dei giorni da lunedì a venerdì sono di genere maschile e, in quanto tronchi, invariabili. Ad es. Basterebbe dimenticarsi una maiuscola e si manderebbero le email alle persone sbagliate. Libro, Canto (seguiti da numero romano) quando indicano parti di poemi. Salvo quando specificato diversamente non si tiene conto delle scelte grafiche delle pubblicazioni (cfr., per la descrizione bibliografica, il par. : via Roma, viale XX Settembre, calle del Doge, piazza del Mercato, corso Italia, autostrada del Sole, strada statale Appia, strada statale 1 Aurelia, ferrovia Circumvesuviana). In generale, i nomi dei popoli vanno scritti in maiuscolo se si tratta di popoli antichi (gli Etruschi, i Longobardi), mentre verrà utilizzata la grafia in minuscolo per specificare la nazionalità di popoli attualmente esistenti (gli italiani, i tedeschi, gli inglesi e via dicendo). Con i termini via, viale, piazza, strada, frazione ecc. Appendice B – Uso delle maiuscole e dei numerali. Ma: Spirit of Saint Louis). Con le cariche amministrative, religiose, militari. San: minuscolo per il nome dei santi, in maiuscolo per le chiese. Poche regole e tante licenze rendono la vita difficile anche a chi scrive per mestiere. Bella domanda, a cui cercheremo di dare una risposta. Il prof Sabatini spiega se i nomi dei giorni della settimana si scrivono in maiuscolo o in minuscolo I giorni della settimana e i mesi sono considerati nomi comuni e quindi vanno scritti in minuscolo : lunedì, martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, sabato, domenica, gennaio, febbraio, marzo. Principi generali • Ogni discorso si inizia sempre con la lettera maiuscola, la lettera maiuscola va sempre usata dopo il punto fermo, dopo un punto esclamativo e interrogativo. I giorni I nomi dei giorni della settimana sono: lunedì, martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, sabato e domenica. aprile, maggio, giugno, luglio, agosto. giorni e mesi, nomi dei [prontuario] 1. B1. Quindi, estate, autunno, inverno e primavera non vanno in maiuscolo a meno che non sono ad inizio frase o sono parte di un nome famoso. Gli aggettivi richiedono tutti, indistintamente, l’iniziale minuscola: un quartiere torinese, i fiumi cinesi, l’esercito assiro. La basilica di San Pietro. L'uso delle maiuscole in italiano è un fatto per niente banale. Con i nomi dei mesi e i nomi dei giorni della settimana. Cari lettori e care lettrici di Intercultura blog, oggi vedremo quali sono i criteri generali per scegliere se scrivere una parola con la lettera maiuscola o con la lettera minuscola.. Buona lettura! • i nomi propri di navi, aeroplani, dirigibili (non i nomi commerciali: Zeppelin, ma: Hin-denburg; il Boeing 747, il Caravelle. • i nomi latini delle classificazioni zoologica e botanica (il primo termine sempre maiuscolo, il secondo minuscolo: Homo … In maiuscolo o minuscolo? I nomi di secoli, decenni e periodi storici vanno con la maiuscola, per esempio “gli anni Ottanta”, “gli anni Settanta”, “il Cinquecento”. 2.5.2). : La figura di san Francesco. Con il nome generico di scontri o … I nomi di vie cittadine, strade, piazze e in generale delle vie di comunicazione devono avere sempre la parte generica in minuscolo e quella particolare in maiuscolo (ad es. Per le maiuscole si segue l’uso di ciascuna lingua, preferendo comunque le minuscole quando entrambe le forme sono accettabili. L’inflazione delle iniziali maiuscole che caratterizza in Italia il campo dei nomi comuni (che, in quanto tali, iniziale maiuscola non dovrebbero averla, in linea di principio, se non in inizio di periodo o dopo il punto fermo) nasce appunto da certe situazioni o politiche o sociali o di costume. Scopriamo insieme quando usare maiuscolo e minuscolo. Prof. Anna. Come li scrivete i nomi di popoli? Se bastasse scrivere anche una sola lettera in maiuscolo invece che in minuscolo (o viceversa) per far recapitare il messaggio al destinatario sbagliato, ovviamente ne conseguirebbero moltissimi problemi. Per esempio: il re, il papa, il ministro, il generale (anche se le cariche sono seguite dal nome della persona). Edifici di rilevanza storico-religiosa: vanno in maiuscolo se sono parte integrante del nome (Palazzo di Cnosso). I nomi delle stagioni si mettevano in maiuscolo tanto tempo fa.