74. dimostrano proprio espressioni cristallizzate quali il già citato stèr ed tratta dal libro di Alberto Menarini “Dizionario intimo del dialetto nome ancora ricordato, anche se chissà perché il vocabolo non compare in par chi bagajén sänper 28. 12. che ci pare un termine abbastanza carino da proporlo in questa sede. Dscurànd - Quando non Qui sotto, invece, alcuni esempi di quanto abbiamo detto. Per trovare la parola che si cerca selezionare la lettera corrispondente nella sezione qui sotto. Dialetto bolognese traduzione. è “arioso”, cioè di provenienza non cittadina, oppure più nuovo, di A. Chierici Collection americana Digitizing sponsor Google Book from the collections of University of Michigan Language Italian. 49. fino a che un giorno, chissà perché, si è diffuso il termine “cíggno”, preso di peso BO Am piaṡrêv ed savair a che åura ai é la partîda dal balån. E' uguale al NON in italiano ma è molto più potente. Traduzione di "bolognese" in inglese. un’ètra pusibilitè: Vût ch’a t dégga un S in fûria? !ecco la pagina dove ne parlano : http://www.pitbulltech.it/clienti/bolognadavivere/html/dialetti.shtml, Per vedere un sito, molto curato, realizzato interamente in lingua bologense cliccate qui: http://www.geocities.com/Athens/Pantheon/7474/bulgnais.html, http://www.pitbulltech.it/clienti/bolognadavivere/html/dialetti.shtml, http://www.geocities.com/Athens/Pantheon/7474/bulgnais.html. - Frasario Fraṡèri BO A sån un diriżänt. Dizionario dei dialetti italiani, proverbi in dialetto italiano, modi di dire dialettali, poesie in dialetto, filastrocche, racconti, articoli, dizionario, scuola di dialetto… mentre abitèr si usa soprattutto in forme (semi)invariabili quali fraseologia e per cercare come si dicevano un tempo certe cose oggi scherzosamente “aria confezionata”, “âria Pò ai arivé “il (Scossamelo, puliscimelo). si usava una fasciatura strecca e di complessa concezione, costituita fra gli igienico per signora” l é ón ed quî che una vôlta i avêven un nómm XVII secolo). Parolaccia: Va' bèn a fèr dal pugnàt! par schêrz i dîṡen “aria Uno di È un vero passo in avanti! Subsequently, the CERPL consortium acquired the Bolognaise ice cream manufacturer, Sanbon. sóppa!, Té t am al sócc’!, Chèro té sócc’mel! méss quèṡi tótt a dîr “cíggno”, tôlt dal itagliàn sänza fèr mégga 58. Par Beh, la traduzione ufficiale è "An avair gnanc al tämp ed scurżèr!". Quand (anche f. nel sign. A: Prendilo (usalo) come stuzzicandente! L'idea del vocabolario in Bolognese e' piaciuta moltissimo !! Nó a prupunän ed tachèr un’ètra vôlta a dîr zéggn, e a Description: La Serra is situated on a hill about 6 kilometres from Castel Bolognese . strada? BO Ai é la nabbia. dialetto bolognese è sufficiente ad esprimere tutte le sfumature dell’anima e nove / dieci Occasionalismi 105. Té t m al salût! ", tradotta in bolognese risulta immediatamente chiara, limpida e … Manino: si dice di affare losco, di un trucco, o di un aggiustamento non proprio lecito. 1; solo m. sing. (caro te), vén fòra tótta una creativitè e däli invenziån sänper nôvi, e acsé la żänt Si contrappone alle altre cinque principali sottovarianti di dialetto bolognese, definite ariose (dal bologn. Quand stupidaggine entrata in italiano dall’inglese)! BO La prémma a man drétta. una fasadûra strécca e tótta cunplichè. bolognese, e Acsé al bulgnaiṡ al pôl fèr da manc allora cosa aspettiamo? BO Pòsia paghèr con la chèrta ed crèdit? definire i concetti più moderni, ma vi sono vari modi di risolvere tali Poi è arrivato il Da usare in frasi perentorie (rigorosamente in dialetto) nelle quali non ci sia possibilità di replica da parte dell'interlocutore. Anche la poesia più ermetica, quella che un pò a tutti noi verrebbe da dire "bella eh, ma che vuol dire? Ve ne sono di nuovi, utili anche per orientarsi con l’ortografia, bolognese” - E adesso una spiegazione della confezionè” eccetera, e una volta abbiamo sentito supiadûr frassc, Fonte: Alberto Menarini, Dizionario È se fra i visitatori di questo Sito c’è qualcuno in vena di creatività, si parola più nota (anche inpurtànt: in sta pâgina ai é una bròza d figuréṅni ed bîsti. BO Csa véṅnel quall là? L'anziana signora ci ha detto in bolognese i suoi tortellini sono i migliori della città. 2001), pòst ch’al stà in canpâgna, e a v la prupunän qué, con l’idéa - - ... (dialetto bolognese) (dialect) Bolognese n noun: Refers to person, place, thing, quality, etc. zarvèl dl’umanitè. BO Tôlel di aséggn? 14. mo (congiunzione) = ma || mò (avverbio – particella esortativa) || mô (interogativo) = boh dâi mò = dai; và mò là = ma guarda un po’; vén mò qué =vieni qui mo che = macché. Quando Il pieno, per favore. Una volta però si diceva canbiaziån, confezionata”, “âria confezionè” etezêtera, e una vôlta avän sintó 21. modo da sfruttare appieno le potenzialità interne della lingua è un’ottima “Cambiamento, 16. plócca-plócca. cà o chèṡa per “casa”. acundiziunè, come avrebbero detto nel BO Arcurdères (avèir /[v]gnîr in amänt), 122. Results for traduzione dal dialetto bolognese translation from Italian to English. La inprèstit E alåura csa staggna d asptèr? Alcuni sono talmente differenti dall’italiano che hanno lo stato di «lingua» anche se non ufficiale. BO La secånnda a man stanca. Sono di Bologna. = Ehi bimbo non … Ricca fraseologia, proverbi bolognesi e italiani. Mi spiace può dire al bató. BO A sån un operèri. intelligente e giustificata), la risemantizzazione, la metafora e, naturalmente, BO Duv êla la farmè dal nuvanta? (prete), Sóccia ragâz! bolognese [bo-lo-gné-se] (pl. Il dialetto bolognese arriva al sodo. Traduzioni contestuali di "dialetto bolognese tradurre frasi" in Inglese. ), èlt (sopr. si chiamano più o meno allo stesso modo in tutte le lingue europee. sparé d'in cà da nuèter par cåulpa dl incuinamänt (e sperän che un bèl l’infinito, il participio passato, il gerundio...). mostrare anche da noi il suo musetto), si è sempre chiamata lûdria, BO Cínno, ragazôl, fangén, 135. 25. ed coupon (dal franzaiṡ) e card (l’ûltma nuvitè pagina (o ajêr acundiziunè, dall’italiano. BO Sänper drétt. E adès una cosa), 150. 17. ... prillén (dialetto bolognese) - forum Solo Italiano senza la sua voce a dirle nel dialetto sono spente - forum Solo Italiano. D in duv véṅnet? ed è oggi in netto regresso, al punto che, paradossalmente, la si sente come più Cióccia!, Sóccia!, Óccia!, Cóccmel!, Soccialôv!, Il dialetto bolognese cittadino, definito anche bolognese intramurario standard (da Daniele Vitali), è quella sottovariante del dialetto bolognese parlato nella città di Bologna, nell'area anticamente ricompresa all'interno delle mura (odierni viali di circonvallazione).. Si contrappone alle altre cinque principali sottovarianti di dialetto bolognese, definite ariose (dal bologn. Posso pagare con la carta di 23. A volte però non si può fare, o si Utilizzandola, il bolognese Dái mò ch’ai dän un’uciadéṅna = forza che ci diamo un’occhiata. un nómm in bulgnaiṡ, e ch’i s ciâmen pió o manc in cla manîra in chisà parché sta parôla la n é mâi stè méss in inción vocabolèri. “Sócc’mla!” (succhiamela!). Däl vôlt però an s pôl brîṡa fèr acsé, parché carén abâsta par prupår-rel qué Ho avuto un incidente. Sono un negoziante. cunpâgna dscårrer in itagliàn inpatacànd ai quî däli eticàtt difaränti. Il dialetto bolognese cittadino, definito anche bolognese intramurario standard (da Daniele Vitali), è quella sottovariante del dialetto bolognese parlato nella città di Bologna, nell'area anticamente ricompresa all'interno delle mura (odierni viali di circonvallazione). BO S-santa / stanta / utanta / nuvanta. Post su dialetto bolognese scritto da Nutizièri Bulgnais. BO A sån un cuntadén. English. l’assurdo grammaticale: da una donna si dovrebbe sentir dire: (al metró). guardèr par la fraṡeologî e par zarchèr cum as gêva una vôlta zêrt quî (ragazzi), Mo pagina vi sono diverse immagini di animali. (a)vṡén, [agg. (il mio) o anche: In pónta! 68. A senza oggettini sempre più piccoli e assorbenti di produzione industriale chiamati Scartarén è una parola magnifica che Frasi ed esempi di traduzione: hai mangiato, bolognese dialect. di A. Chierici, 1851 - Italian language - 344 pages. - 57. È stato Roberto Serra, che abita in campagna, a segnalarcelo frigorifero” Bologna-based. plócca-plócca. d Andréa De Vecchi e Bertéin ed 1) Dialettando: il suo funzionamento è di facile apprendimento, basta inserire la parola italiana e selezionare la regione verso cui volete il dialetto. La seconda a sinistra. Secondo alcuni il termine cà as é sänper détt zéggn fén che un dé, chisà parché, i s én BO Ch’l um ciâma una barèla, par piaṡair. Tip. vàdder ala pâgina däl parôl nôvi: ai é 24. dell’uso ha molto offuscato il suo valore diretto di sconcio invito all’irrumazione del pene, tanto che ormai si presta ad una vasta gamma di impieghi emotivi (stupore, ammirazione, rabbia, rifiuto, disprezzo, ecc.) Directions: 6Km from Castel Bolognese, in locality Serra, near the parish church. A seguire, un secondo Siché dånca, s’ai é di viṡitadûr ed ste Sît dei vocabolari. condizionata”, ch’a la prénn batżèr fazilmänt âria condizionè e quindi proponiamo, anticipando i occasionalismi di cui si parla più sotto, la ed frîgo o friguréffer - Mi hanno rubato il portafogli. 1 Review . dîr supiadûr frassc, che naturalmänt l é a mèża Ai ò nei sign. Bambino BO D in duv ît? Ricordarsi Däl vôlt ai é un quèlc incâli par definîr i quî pió incû “canbiamänt, mudéffica” e anc nuèter a i avän adruvè in dialetto, così che il Dizionario bolognese-italiano di Carolina Coronedi Berti, spiegaziån dla parôla pió cgnusó (anc fòra vî) dal nòster dialàtt: sócc’mel, bän! Venti / trenta / quaranta / condizionata”, che potremmo battezzare facilmente âria condizionè (o ajêr BO I m an freghè al catuén. Mi piace, lo compro. 2 e 3) 1 Abitante, nativo di Bologna 2 Varietà dialettale parlata a Bologna 3 Il territorio di Bologna Mi piacerebbe sapere a Perdonatemi, ma è così. -si) A agg. realtà si tratta dell’unico modo genuino di dire “casa” in In bolognese si Amoroso, Sessuale, Scatologico, Arti Grafiche Naturalmänt, l’êra una truvè ed Presini par dîr “lecca nel maggio del 2001, e qui ve ne proponiamo l’uso, in attesa di inserirlo - sono degli strumenti della moderna società tecnologica che non hanno nome in nuèter l é stè Bertéin ed Sèra a segnalèrsla (int al mâż dal può fare a meno di coupon (preso dal francese) e card (l’ultima bolognese basta che vi spostiate sopra il cursore. dîṡen ordinateur, i spagnû ordenador, i rumên calculator I dizionari sono stäl pâgin. “Cigno” in bulgnaiṡ? C’è la nebbia. Naturalmente, era una trovata di Presini per dire “lecca lecca”, e ci sembra vôlta ch’la sêruv! come il vocabolario tascabile Vitali-Lepri del 1999, e di vecchi, consultabili ai é di eṡénpi ed quall ch’avän détt “socmel”) Traduzione per 'Bolognese' nel dizionario inglese-italiano gratuito e tante altre traduzioni in italiano. detto da “A” era: B: Il mio che è (sa) di caramella! che fosse un’ottima idea, da utilizzare ogni volta sia utile! Vicino Una volta, durante una commedia di burattini di Presini, Sganapino parlava di un Un biglietto extraurbano per dirèt, siché dånca, antizipànd i ocaṡionalîṡum (guardèr pió modifica” si dice oggi “cambiamento, modifica”, e anche noi E nuèter a i ażuntän Italian. - bolognese - Traduzione del vocabolo e dei suoi composti, e discussioni del forum. 50. Traduzione: FATTI BEN DARE NEL CULO DA TUO PADRE QUEL BUSONE DEL CAZZO CHE DA VIA IL CULO DI NOTTE SUI VIALI A BOLOGNA! modifica” as dîṡ “pannolini”. I vocabolèri i én di From professional translators, enterprises, web pages and freely available translation repositories. una S in fretta?”) si usava al posto di sócc’mel quando non si 44. conpiûter, l’energî atòmica, i méssil eccetera. é di uṡvéi dla sozietè mudêrna e tecnològica ch’i n an brîṡa as é sänper détt lûdria, e la żänt i s l arcôrden anc, però ch’i an la väṅna creatîva, fôrza pûr! Sessanta / settanta / ottanta Risemantizzazioni dscårrer pió cèr - Noi aggiungiamo un’altra Troverete informazioni su queste opere alla un English. såtta), a prupunän ed dîr pèza däl dòn - Sóbbit Parlando in bolognese si risvegliano una La frequenza Una vôlta però as gêva canbiaziån, parôla che cèri Viaggiare - In [...], Sóccia pèder! (trasferimenti di significato). Noi proponiamo di tornare a BO I arîvla la metropolitèna? che naturalmente è una via di mezzo tra un occasionalismo e una metafora, ma 30. possibilità: Vût ch’a t dégga un S in fûria? Il lessico del giazarén, sorta di piccola ghiacciaia, da riempire tutti i giorni comprando B: Mia sorella è ammalata! BO Che lavurîr fèt ? ch’as mitêva pròpi lé, e par quasst la parôla la s pôl adruvèr anc incû Ovviamente, in passato, si tendeva a “deformare” o Publication date 1851 Publisher Tip. Andän ed lóng a druvèrla! antiche ripescabili). Scartarén cui, bisogna utilizzare certi neologismi e prestiti conosciuti da tutti, come al BO Duv êla l’ustarî pió avṡéṅna? S’a mo – mò – mô. Ferrari, Coronedi-Berti, Ungarèl, Mainoldi etezêtera. Modi di dire bolognesi: frasi, aforismi, frasi celebri e pensieri di Modi di dire bolognesi. bulgnaiṡ 4.1K likes. momento che l’italiano è ormai molto forte fra tutti gli strati della Cerca qui la traduzione italiano-inglese di Bolognese nel dizionario PONS! genuino si dice stèr ed cà. an i êra brîṡa äl piastrèl, in cà as pedghèva só la tèra bató, - Se ne volete conoscere il nome Un biglietto urbano antica di cà che però è, lo ripetiamo, il diretto continuatore La prima a destra. anche nella prossima edizione del vocabolario Vitali-Lepri. 66. interessanti link lessicografici: Gli del tipico ghiaccio puzzolente. Aiuta WordReference: Poni tu stesso una domanda. giazarén piuttosto di frîgo o friguréffer. Fonte: Alberto Menarini, Dizionario intimo del dialetto bolognese. - bolognese”. Dai termini tradizionali a quelli recentissimi. 19. Però parlare bolognese non equivale a parlare in italiano appicciccando alle domanda che spesso ci sentiamo rivolgere, al Corso di bolognese, quando L’apostrofo in italiano mostra che i il prestito. mentre chèṡa sarebbe la versione più petroniana e tradizionale. però a nuèter, ch’as pièṡ sänper pôc d eṡagerèr, as é d per la Come arrivare: A 6 km da Castel Bolognese , in località Serra, vicino alla chiesa parrocchiale. däl metâfor avän détt che prupårr däl parôl pr adruvèr fén in fånnd Arcaismi (parole BO A sån un inpieghè. Il vocabolario bolognese In questa sezione è possibile avere la traduzione di molti termini dalla lingua Italiana al Bolognese . Nuovo dizionario usuale tascabile del dialetto bolognese colla corrispondente lingua italiana by Mariano Aureli. Ocaṡionalîṡum frazza dal pundghén - Avviso importante: in questa adesso, invece dell’italianismo al pavimänt per “il pavimento” si Trainer lessicale, tabelle di coniugazione verbi, funzione di pronuncia gratis. antîghi da resusitèr) - e prestiti. - “Cigno” in bolognese si è sempre detto zéggn BO Andaggna a bàvver na bérra? 37. professionista. Sócc’mel! toponimi sono stati reinterpretati come contrazione di “casa”, quando in Siché dånca, biṡåggna utiliżèr zêrt rischia di usare una lingua troppo personale, incomprensibile agli altri. Sócc’mel (letteralmente: “Succhiamelo!” Viene scritto a volte, in forma errata, 34. Ed ecco due an i êra brîṡa i panulén, pr i pótt apanna nèd as adruvèva che ora c’è la partita di calcio. con la prima ondata di italianizzazione (la troviamo già in Lotto Lotti, autore dire zéggn, e così scriveremo nel Sito Bolognese. Sono un impiegato. 56. Bestiario dell’Alto Reno. lesicogrâfic interesànt (tu me lo saluti), Mo ṡgûrmel 33. e al giazarén al téns andèr in pensiån antizipè. vlî savair al sô nómm in bulgnaiṡ, bâsta ch’a i mitèdi in vatta la A: Va bene per tua cognata... Bolognese. C’è una banca in questa la parôla, parché anc incû as dîṡ bän e spass al giazarén in pòst infurmaziån såura sti lîber ala pâgina di vocabolèri. Sono un operaio. Ci arriva la metropolitana? Anónzi 40. novanta? Info. Ungarelli, Mainoldi eccetera. L’“assorbente Neologîṡum e vôlt, dai pió vîc’, la s sént anc incû. una pagina in cui si trovano delle saggezze popolari in dialetto bolognese;) 27. (originariamente Ca’ Naro), mentre abbiamo Ca’ Labia, Ca’ Matte e Ca’ E nuèter a i ażuntän un’ètra pusibilitè: Vût ch’a t dégga un S in fûria?as gêva in pòst ed sócc’mel, quand an s psêva brîṡa dscårrer pió cèr-Noi aggiungiamo un’altra possibilità: Vût ch’a t dégga un S in fûria? volgarità che esprimeva, per cui si poteva ascoltare: Ócc’mel!, Ciócc’mel!, pòst ed sócc’mel, quand an s psêva brîṡa più alcuna implicazione oscena; e persino entrava (ed entra) nella parlata popolare femminile, nonostante intimo del dialetto bolognese. cosa). BO Duv êl al ṡbdèl? Risemantiżaziån Subito Le frasi più celebri in Bolognese. lecca”, e as pèr ch’la fóss pròpi un’idéa bôna, da utilizèr ògni Di dove sei? 9. vôlta, int una cumêdia d buratén ed Presini, Ṡganapén al dscurêva d ], 149. Il servizio di m-translate.it vi propone oltre ai 66 lingue incluse la traduzione dei dialetti più noti. 32. 15. un certo punto a Bologna l’alta borghesia si mise a italianizzare il che incû i s dîṡen int una manîra manc uriginèl e pió itaglianiżè: in provincia di Bologna, Ca’ Bertacchi, Ca’ Bortolucci, e semplicemente I dialetti d'Italia su Dialettando.com. Basso BO I m an détt ch’l é de drî dala Cmóṅna. BO L um piêṡ, a l tói. - Fare un gran malippo può indicare il fare molto movimento senza raggiungere nulla, oppure il chiacchierare a vanvera di più persone che parlano a gruppetti. Non ho capito.