L'annata seguente si apre con le vittorie della Supercoppa UEFA, grazie al successo per 2-1 ai tempi supplementari contro il Siviglia, e della Supercoppa di Germania, in virtù del successo per 3-2 contro il Borussia Dortmund. Sotto la sua guida, i bavaresi vincono complessivamente 12-1 contro lo Sporting Lisbona negli ottavi della Champions League, stabilendo tra l'altro il maggior scarto nei turni ad eliminazione diretta della manifestazione[34], ma sono eliminati nel turno successivo dal Barcellona dopo aver subito un altro 4-0 esterno. Nei primi anni di vita il Bayern inizia a giocare in un campo da gioco situato nei pressi della Karl-Theodor-Straße, poi si trasferisce in un altro sulla Leopoldstraße, sempre a Monaco; quest'ultimo poteva contenere fino a 8 000 spettatori[57]. Per gran parte della prima fase della propria storia, il Bayern indossò divise casalinghe rosse o amaranto. Tratto dal sito ufficiale, aggiornato al 3 novembre 2019.[82]. Lazio–Bayern Monaco è una partita inedita in Champions League. La partita tra le due squadre è definita derby di Baviera. Tutta la Champions è solo su Sky Sport, IL CALENDARIO: ATALANTA - INTER - JUVE - NAPOLI, DAL 20 SETTEMBRE DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA, Chi ha vinto più Coppe dei Campioni/Champions in carriera? Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Il 10 aprile van Gaal viene esonerato[40], e viene sostituito fino alla fine della stagione da Andries Jonker; i bavaresi vengono condotti al terzo posto in campionato. Nelle due stagioni successive i bavaresi raggiungono sempre le semifinali della Champions League (eliminazioni contro Barcellona e Atlético Madrid) e conquistano altrettanti titoli di Bundesliga, arrivando così al record di quattro successi consecutivi nella manifestazione. L'annata è impreziosita dal double, arrivato con la vittoria della diciassettesima Coppa di Germania. Bayern Munich Bayern Munich 1 Frankfurt Eintracht Frankfurt 3. Nella stagione successiva il Bayern non può inizialmente far affidamento su Robben, che è vittima di un infortunio[38], e in campionato la squadra chiude il girone di andata al quinto posto, a quattordici punti di distanza dalla capolista Borussia Dortmund[39]. Il y a 1 décennie. Il Bayern Monaco ha vinto la Champions League - https://milano-24h.com/il-bayern-monaco-ha-vinto-la-champions-league/ Contemporaneamente, nell'ottobre 1919, il Bayern Monaco si fonde con il Turnverein Jahn TuSpV Bayern[4], e la carica di allenatore passa all'inglese William Townley. Inaspettatamente sono però gli spagnoli a portarsi in vantaggio, grazie ad un gol di Luis Aragonés a sei minuti dal termine. Così, nella stagione 1979-1980 la squadra torna a vincere il campionato dopo sei anni, e arriva inoltre alle semifinali di Coppa UEFA insieme ad altre tre squadre della Germania Ovest. Viene poi sconfitto anche il Olympique Lione, e arriva così la qualificazione all'ottava finale, che si gioca il 22 maggio a Madrid contro l'Inter. Fondata nel 1900 da alcuni membri del MTV 1879 München, la polisportiva comprende sezioni di scacchi, pallavolo, pallacanestro, ginnastica, pallamano, bowling, tennis tavolo e squadre di calcio. Pos Squadre Pti G V N P +-+/-Le ultime partite di Bayern Monaco a casa. White male professor caught posing as Black woman Pur eliminata al primo turno della Coppa UEFA da detentrice, la compagine bavarese riuscirà alla fine ad aggiudicarsi la Bundesliga 1996-1997 dopo un lungo testa a testa con il Borussia Dortmund campione in carica, anche se alla fine il Bayern precederà il Bayer Leverkusen di due punti, con il titolo vinto alla penultima giornata. Lattek è il secondo di Helmut Schön sulla panchina della nazionale, ma è giovane e non ha molta esperienza alle spalle. Camaleontico Bayern: quante divise diverse dal ’90 ad oggi! Con Lattek il Bayern conquista il titolo tedesco nella stagione 1971-1972, e stabilisce inoltre numerosi record, tra cui quello del numero di punti ottenuti e dei gol fatti. La situazione si inverte però nella stagione successiva: il Bayern vince contro i rivali la Supercoppa nazionale, mentre in Bundesliga stabilisce il record di punti, di vittorie, di distacco dalla seconda e di turni di anticipo per la conquista matematica del ventitreesimo titolo e conquista il Deutsche Meisterschale il 6 aprile 2013 con sei giornate d'anticipo, in seguito alla vittoria per 1-0 sull'Eintracht Francoforte. Pos Squadre Pti G V N P +-+/-Le ultime partite di Bayern Monaco a casa. Questo stemma è stato però adottato in una forma molto simile all'attuale solo a partire dal 1970: inizialmente era infatti composto dalle lettere F, B, C e M tra loro sovrapposte, mentre la bandiera della Baviera comincia a comparire dal 1961[55]. PSG programme match en direct et en rediffusion à la TV. 1 Stella: Chi ha vinto 3 campionati. Classifica Bayern Monaco - Manchester City Champions League. La squadra professionistica di calcio è gestita dal FC Bayern München AG, le cui quote azionarie sono state ridefinite nel febbraio 2014, a seguito dell'ingresso in società della Allianz, già partner del club e titolare dei diritti di denominazione sullo stadio (poi estesi con diritto d'opzione sino al 2041): il 75% è detenuto dalla casa madre, FC Bayern München e. V. (e. V. è il diminutivo di Eingetragener Verein), mentre un 8,33% ciascuno è di proprietà della Adidas, maggiore sponsor del club e fornitore tecnico, di Audi e, appunto, della Allianz, che per entrare in possesso di tale quota ha versato nelle casse della AG 110 milioni di euro (una cifra superiore ai 77 milioni versati dalla Adidas nel 2002 e ai 90 milioni versati da Audi nel 2009 per ottenere allora il 9,1% ciascuna), finanziando, soprattutto, l'estinzione delle obbligazioni ancora insistenti sulla Allianz Arena[61]. Nella stagione 1974-1975 si registrano l'addio di Breitner, che si trasferisce al Real Madrid, e l'ingresso nella rosa titolare del giovane Karl-Heinz Rummenigge. Magath viene esonerato durante la stagione 2006-2007[31] e sostituito con il rientrante Hitzfeld, che conduce i bavaresi al quarto posto finale, ma a dieci punti dallo Stoccarda vincitore e a sei dal Werder Brema terzo. Il primo titolo tedesco arriva ad ogni modo poco dopo, nel 1932, al quarto tentativo, quando Richard Kohn guida un gruppo che comprende tra gli altri Oskar Rohr, Josef Bergmaier e Ludwig Goldbrunner[7]. Numerosi sono i duelli tra le due squadre per la conquista del titolo nazionale e della Coppa di Germania, nella cui finale i club si sono incontrati varie volte (2008, 2012, 2014 e 2016). È campione di Germania per l'ottava volta di fila, Die vollständige Trikot-Historie des FC Bayern München, L'Allianz Arena: uno stadio per due squadre, poi per una sola, Allianz takes 8.33 percent stake in Bayern Munich football club, Bavarian derby's long and turbulent history, Stella della Germania. Non si tiene invece l'edizione della Supercoppa UEFA, nella quale il Bayern avrebbe dovuto incontrare il Magdeburgo; le due squadre si incontrano però nella successiva Coppa dei Campioni, e sono i bavaresi a passare il turno. Nel 1905 si verifica la prima unione, quella con il Münchner SC, e in questa occasione vengono adottati gli attuali colori, il bianco e il rosso[4]; di qui a poco, inoltre, il club comincia a giocare in un campo sulla Leopoldstraße[6], inoltre Max Gablonsky diventa il primo calciatore del Bayern ad essere convocato in Nazionale[4]. Tre giocatori del Bayern Monaco hanno ricevuto il Pallone d'oro, per un totale di cinque volte: Gerd Müller (1970), Franz Beckenbauer (1972 e 1976) e Karl-Heinz Rummenigge (1980 e 1981). Di seguito la lista degli allenatori del Bayern Monaco dal 1900 ad oggi[68]. Arsenal doit réaliser une exploit pour se qualifier à Monaco tandis que le Bayer 04 Leverkusen a un léger avantage sur l'Atlético. Già negli anni prima della guerra il club aveva avuto degli allenatori d'Oltremanica: Taylor e Charles Griffith, oltre allo stesso Townley. 4. I bavaresi raggiungono la semifinale di UEFA Champions League, dove la corsa si interrompe contro l'Ajax poi vincitore della competizione (gli olandesi si impongono per 5-2 in casa dopo lo 0-0 dell'andata). La settima finale della storia del club si gioca a Milano contro il Valencia, e qui i calci di rigore sono protagonisti: nei tempi regolamentari segnano infatti dal dischetto prima Gaizka Mendieta per gli spagnoli poi Stefan Effenberg, mentre in precedenza Mehmet Scholl si era fatto parare il rigore del possibile pareggio. Per quanto riguarda il settore giovanile, la società è dotata di un proprio centro giovanile che ospita i giocatori; tra quelli che ci hanno vissuto figurano Holger Badstuber, Bastian Schweinsteiger, Owen Hargreaves, Piotr Trochowski e Samuel Kuffour[67]. L'allenatore spagnolo esordisce ufficialmente con la sconfitta nella Supercoppa di Germania, tuttavia poco dopo conduce la squadra alla vittoria della prima Supercoppa UEFA: questo dopo aver sconfitto a Praga il Chelsea. Bayer Leverkusen ancora folle: 4-3, Bayern Monaco: ufficiale Ancelotti al posto di Guardiola, Il Bayern Monaco esonera Ancelotti: fatale il ko con il Psg, Ante Rebic rovina l'ultima del Bayern di Heynckes: l'Eintracht vince la Coppa di Germania, Eintracht travolto, al Bayern Supercoppa Germania, Bayern, è ufficiale: esonerato il tecnico Niko Kovac, La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita, Il Bayern Monaco e Kovac si separano: fatale il ko di Francoforte, Bayern Monaco, Rummenigge conferma Flick: "L'allenatore è lui", Bayern, 30 e lode! Laureatosi campione d'Europa con il Borussia Dortmund poco più di un anno prima, comincia la stagione con la vittoria della Coppa di Lega (4-0 in finale allo Stoccarda) e guida il Bayern verso la sua sesta finale di UEFA Champions League: partendo dai preliminari i tedeschi vincono il gruppo precedendo Manchester Utd e Barcellona, mentre in seguito, nell'ultima partita giocata proprio nella città catalana ritrovano gli inglesi. Bayern đại chiến Real ở bán kết Champions League 2018. Comunque anche da un punto di vista strettamente calcistico la squadra non ha vita facile durante la dittatura di Adolf Hitler[8]: in seguito alla riforma del campionato voluta dal regime si ritrova a giocare nella Gauliga Bayern, ma non ottiene risultati significativi in questo periodo. Considerando solo i calciatori campioni del mondo con la Nazionale Tedesca, è a quota 21 calciatori. Spieltag Kaiserslautern versus bayern, The "Roten Teufel" (red devils) – tradition and wonder, CALCIO, CHAMPIONS; STAMPA TEDESCA: FINALE 'WUNDERBAR', Fußball-Club Bayern München Frauenfußball, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Fußball-Club_Bayern_München&oldid=117234569, Template Webarchive - collegamenti all'Internet Archive, Senza fonti - società calcistiche tedesche, Voci non biografiche con codici di controllo di autorità, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo, 1914-1917 - Campionato nazionale tedesco sospeso per cause belliche, 1917-1918 - Campionato nazionale tedesco sospeso per cause belliche, perde la doppia finale di Süddeutsche Meisterschaft, 1918-1919 - Campionato nazionale tedesco sospeso per cause belliche, 1953 - 1955: Adolf Fischer, Karli Wild, Hugo Theisinger. Il presidente della AG è Karl-Heinz Rummenigge, precedente giocatore del club. FOOTBALL. Però in quest'ultimo caso i Rossi vengono sorpassati dal Borussia Mönchengladbach nell'ultima giornata, anche se conquistano la quinta Coppa Nazionale. La partita di ritorno viene giocata in quello che è da poco diventato il teatro delle partite casalinghe, il Grünwalder Stadion, e viene trasmessa in diretta radiofonica: alla fine a prevalere sono i padroni di casa, per 4-3. In dicembre i tedeschi vincono 4-1 in casa della Juventus e si guadagnano la qualificazione alla fase ad eliminazione diretta della Champions League, dove eliminano prima la Fiorentina poi il Manchester Utd, entrambe grazie alla regola dei gol fuori casa. Per disaccordi con i dirigenti, Rehhagel è silurato e sostituito da Beckenbauer, che subentra nuovamente nelle vesti di allenatore della squadra. In dicembre poi, in seguito alla vittoria a Marrakech contro il Raja Casablanca, vene messa in bacheca anche la prima Coppa del mondo per club FIFA. Da notare inoltre che nel 1972 e nel 1981 anche al secondo posto è stato appannaggio di un giocatore del Bayern, rispettivamente Müller e Paul Breitner; inoltre Oliver Kahn è stato proclamato Miglior giocatore dei Mondiali al termine dei Mondiali del 2002. La società, prendendo una decisione simile a quella dall'Ajax di qualche anno prima, sceglie di non partecipare alla Coppa Intercontinentale. Di seguito l'elenco dei giocatori che hanno vinto il campionato mondiale di calcio durante il periodo di militanza nel Bayern Monaco[72]. La società dispone di un centro di allenamento che occupa una superficie di 80 000 metri quadrati. Per i due club conquistare la coppa significa anche centrare il treble: entrambi hanno infatti già vinto sia il campionato che la coppa nazionale. Intanto al gruppo si sono aggiunti anche Hans-Georg Schwarzenbeck, Paul Breitner e Uli Hoeneß, mentre Müller ha già ottenuto importanti riconoscimenti a livello personale: nel 1970 vince sia il Pallone d'oro che la Scarpa d'oro, ed è anche capocannoniere ai Mondiali messicani. Gioca le partite nel Grünwalder Stadion, impianto in passato utilizzato dalla prima squadra tra il 1926 e il 1972. Poco dopo il Bayern conquista in patria sia la Coppa, ottenuta battendo in finale il Borussia Dortmund dopo i tempi supplementari, che il campionato, conquistato aritmeticamente grazie al pareggio alla trentaduesima giornata con il Wolfsburg[32]. Isidoro G. Il y a 1 décennie . In seguito il Bayern elimina tra gli altri i cugini della Dinamo Dresda, e arriva poi a disputare la finale di Bruxelles contro l'Atlético Madrid. Ad ogni modo la società ingaggia Zlatko Čajkovski, allenatore jugoslavo che ha già vinto il campionato tedesco con il Colonia, e accede ad una delle neonate seconde divisioni, la Regionalliga Süd. Tuttavia i due club si sono accordati affinché il Monaco 1860 potesse continuare a giocare nell'impianto. In Germania invece, esiste un gemellaggio con i tifosi del Bochum. Davide. Così Kohn si trasferisce in Spagna, mentre peggior sorte ha il presidente Kurt Landauer, che viene deportato per trentatré giorni nel campo di concentramento di Dachau[9]. Il tecnico croato inizia l'annata sconfiggendo per 5-0 la sua ex squadra, l'Eintracht Francoforte[47], e guida i bavaresi al loro 29º titolo nazionale, il settimo di fila, e alla vittoria della Coppa di Germania (3-0 in finale all'RB Lipsia), centrando un treble di trofei nazionali che mancava da sei anni. Dopo la sospensione delle attività causata dalla prima guerra mondiale, un campionato regolare viene ripristinato nella stagione 1919-1920. È dotato di una buona capienza, tanto che viene utilizzato anche per ospitare le finali dei Mondiali del 1974 e degli Europei del 1988, oltre ad altre partite di queste manifestazioni; è anche sede di tre finali di Coppa dei Campioni - Champions League e dei campionati europei di atletica leggera 2002. Qui i Rossi ottengono il loro primo successo, dopo aver sconfitto per 1-0 il Fortuna Düsseldorf, davanti a 42.000 spettatori[10]. La squadra intanto ha iniziato a giocare nelle competizioni regionali bavaresi, ottenendo presto successo. Il Bayern conquista poi un double nella stagione 2002-2003, quando Giovane Élber è il capocannoniere del campionato e Bastian Schweinsteiger fa il suo esordio in prima squadra. Nel dopoguerra Monaco entra a far parte della Germania Ovest, e nel novembre 1945 i bavaresi vengono quindi inseriti in una delle cinque neo costituite massime divisioni nazionali, l'Oberliga Süd. Risultati aggiornati su Champions League in MSN Sport. Questo risultato rimane immutato anche alla fine dei tempi supplementari, e il Bayern vince il trofeo dagli undici metri, dopo che Oliver Kahn riesce a parare il tiro a Mauricio Pellegrino. Nella stagione 2008-2009 l'allenatore è Jürgen Klinsmann[33]. Qui le rivali più agguerrite si chiamano Norimberga e Fürth[4], e proprio contro questi ultimi si gioca la finale del campionato della Germania meridionale del 1926. Poco prima la squadra era stata eliminata nella semifinale di UEFA Champions League dai futuri campioni del Real Madrid, che però erano finiti dietro ai tedeschi nella seconda fase a gruppi del torneo. Nel 1997-1998 il Trap guida i bavaresi a due successi nelle coppe, la Coppa di Lega (2-0 in finale allo Stoccarda) e la Coppa di Germania (2-1 in finale al Duisburg), mentre il campionato è terminato al secondo posto alle spalle della grande sorpresa Kaiserslautern, laureatasi campione da neopromossa e capace di sconfiggere il Bayern alla prima giornata. I Rossi arrivano nella capitale belga con i favori del pronostico[16] ma non riescono a sbloccare la partita, che prosegue ai tempi supplementari. Bayern München, UEFA Club Football Awards - Miglior portiere, UEFA Club Football Awards - Miglior difensore, UEFA Club Football Awards - Miglior attaccante, 1. Vincono l'incontro casalingo per 3-1, ma nel ritorno si trovano in svantaggio per 3-0; si assicurano comunque il passaggio del turno ai calci di rigore, e decidono di acquistare dagli svedesi il protagonista della gara, Conny Torstensson, autore tra l'altro di una doppietta. Le 13 avril 2018, le Bayern Munich officialise la nomination de Niko Kovač comme entraîneur en remplacement de Jupp Heynckes à partir du 1 er juillet 2018. In questo modo il giocatore segna il suo terzo gol in una finale europea, mentre il Bayern conquista per tre volte consecutive il trofeo e se lo può quindi tenere definitivamente. Per sette volte la Champions League ha visto una finale giocata da due squadre della stessa nazione. Principali sponsor sono la Deutsche Telekom, l'Audi, la Siemens, la Lufthansa, la Coca-Cola e la Paulaner, anch'essa bavarese (al pari di Adidas, Allianz e Audi). Il Bayern di Beckenbauer, Spunti di Sport Amarcord: Atletico Madrid – Bayern (1974), Schwarzenbeck, il cartolaio di Beckenbauer, Quando Inter e Bayern Monaco erano il calcio in bianco e nero, Karl-Heinz Rummenigge il campione che ha vinto “quasi” tutto, DALLA GALOPPATA DI BERTI ALLA DOPPIETTA DI MILITO. Anonyme. Gerd Müller ha vinto per due volte la Scarpa d'oro quale miglior marcatore europeo: nel 1970 e nel 1972, oltre ad essere stato per quattro volte capocannoniere in Coppa dei Campioni e sette in campionato; inoltre, con la maglia della nazionale ha vinto anche la classifica marcatori in due manifestazioni internazionali: Messico 1970 e Belgio 1972. Ha vinto più Champions League il Barcellona, il Bayern Monaco o il Milan? Per il secondo anno consecutivo è il Milan, autentica bestia nera dei bavaresi, ad eliminare il Bayern dalla Champions League, nei quarti: dopo un incoraggiante 2-2 ottenuto a San Siro i rossoneri vincono 2-0 a Monaco. Un grosso cambiamento si verifica nel 1963, quando nasce la Bundesliga, cioè il primo massimo campionato tedesco occidentale composto da un unico girone all'italiana. 0 0. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 12 dic 2020 alle 21:13. Meno lontana dalla tradizione, ma comunque particolare, fu la divisa Rotwein (vino rosso) scelta per le partite di Bundesliga tra il 2001 e 2003 e per la Champions League 2006-07, in riferimento alle scelte cromatiche a volte avvenute prima degli anni '60.[53]. Cuộc thư hùng giữa hai CLB sở hữu tổng cộng 17 chức vô địch C1/Champions League là điểm nhấn ở vòng bốn đội cuối cùng, bên cạnh cặp đấu Liverpool - AS Roma. Il Bayern vince subito la settima coppa di Germania senza più Breitner in campo, e poco dopo anche Rummenigge lascia il club per trasferirsi all'Inter. La stagione 1987-1988 inizia con Jupp Heynckes in panchina che conquista la prima Supercoppa di Germania, e si conclude con il trasferimento di Lothar Matthäus e Andreas Brehme all'Inter. I tedeschi partecipano alla Coppa dei Campioni 1973-1974, dove nel primo turno incontrano l'Åtvidabergs. Il Bayern adotta come colori sociali il bianco e l'azzurro[4], che sono anche quelli della Baviera, e la prima divisa consiste semplicemente in una maglia bianca e dei pantaloncini neri[5]. CHAMPIONS 2010 — Lo ha detto lui tante volte: il top della sua carriera è il Triplete con l'Inter. Il Presidente della società madre è Herbert Hainer, il quale è anche membro del consiglio d'amministrazione della AG, mentre Uli Hoeneß è presidente onorario. Il Bayern è una società posseduta da soli privati. La sezione calcistica della polisportiva bavarese è la più titolata di Germania, avendo vinto 30 campionati, 20 coppe nazionali, 8 Supercoppe di Germania e 6 Coppe di Lega tedesche, nonché una tra le più vittoriose del mondo, potendo vantare in bacheca 6 Coppe dei Campioni / Champions League, una Coppa UEFA, una Coppa delle Coppe, 2 Supercoppe UEFA, 2 Coppe Intercontinentali e un mondiale per club … Opens in a new window Opens an external site Opens an external site in a new window Opens an external site Opens an external site in a new window Ad avere la meglio, grazie alla regola dei gol fuori casa, sono però i futuri campioni del Liverpool, ad ogni modo Rummenigge è il capocannoniere della manifestazione. L’urna di Nyon ha abbinato Lazio e Bayern Monaco agli ottavi di Champions League: sarà il primo confronto ufficiale tra le due squadre. Le divise da trasferta sfoggiate dal club sono state dei colori più svariati, anche perché quella casalinga ha subito vari stravolgimenti nel tempo. Intanto la squadra ha conquistato il decimo titolo tedesco, e Lattek lascia. Dopo tre successi di fila, nell'estate del 2019 il Bayern, giunto all'ottava gara consecutiva nel torneo, perde la Supercoppa di Germania (2-0 contro il Borussia Dortmund). Per i bavaresi è il primo trofeo internazionale dopo vent'anni. Negli ultimi decenni è cresciuta la rivalità sportiva con il Borussia Dortmund, che ha saputo contendere al Bayern Monaco il primato nazionale. 25,1, Stranieri: 0 0. 17  56,7 %, Nazionali: I primi undici membri provengono dal MTV 1879 München, e sono capitanati da Franz John[3]. La situazione cambia però rapidamente: il nazismo prende il potere in Germania, e il Bayern viene presto considerato dalle autorità come un club ebreo[8]. In Champions League, invece, le cose vanno decisamente peggio: i bavaresi, teste di serie ai sorteggi, si issano all'ultimo posto, dopo aver ottenuto due soli punti all'attivo. Dal 2005 è attiva la "FC Bayern – Hilfe e.V."[65]. Anche il blu è stato ripetutamente utilizzato. Nel biennio 1995-97 si è tornati dopo poco meno di trent'anni alla maglia rosso-blu a strisce, riadottata anche nel 2014-15. La squadra aveva tuttavia iniziato il campionato perdendo per 6-0 contro il Kickers Offenbach[18], e in gennaio Lattek viene licenziato[19] quando il club si trova in quattordicesima posizione[20]. 4 réponses. Qui la squadra si trova in terza posizione[36], e viene condotta al secondo posto finale da Jupp Heynckes. Di seguito vengono riportati i trofei ed i principali piazzamenti conseguiti dal club. In ambito nazionale, invece, i bavaresi finiscono alle spalle del Borussia Dortmund sia in campionato che nella Coppa nazionale, dove vengono battuti in finale dai giallo-neri. La partita si gioca il 28 maggio 1975 a Parigi contro il Leeds United di Joe Jordan, e viene vinta dal Bayern per 2-0 grazie ai gol di Franz Roth e di Gerd Müller. Lewandowski (53' minutes) FT HT 0-1. Champions League; Europa League; SAT 19 May 2018 German DFB Cup. 4 . Il cammino in Champions League dei bavaresi si interrompe, invece, già agli ottavi di finale, contro il Liverpool futuro campione. Bayern Monaco-Atletico Madrid 4-0: doppio Coman, Goretzka e Tolisso. Nella stessa stagione la squadra subisce una clamorosa eliminazione al secondo turno della Coppa UEFA contro gli inglesi del Norwich City. Il Bayern è una società polisportiva, quindi, oltre al calcio maschile esistono altre sezioni. Nella stagione successiva arriva il quarto titolo tedesco, mentre in Coppa dei Campioni il Bayern viene eliminato dall'Ajax di Johan Cruijff che si avvia a conquistare il terzo titolo consecutivo nella manifestazione; intanto Beckenbauer ha vinto il suo primo Pallone d'oro precedendo Müller, che, miglior marcatore d'Europa, è stato invece premiato con la seconda Scarpa d'oro e diventa anche capocannoniere nell'Europeo in Belgio, vinto con la Nazionale. 3: Chi ne ha vinti 10 o di più. I bavaresi sono i detentori del torneo. La stagione successiva si apre con la sconfitta dei tedeschi nella Supercoppa UEFA dal Liverpool e prosegue con l'eliminazione nei quarti della Champions League ad opera del Real Madrid. Il Fußball-Club Bayern München AG, noto internazionalmente come Bayern München e in lingua italiana come Bayern Monaco, è una società polisportiva tedesca avente sede a Monaco di Baviera, celebre per la propria sezione calcistica, che milita nella Bundesliga, la massima divisione del campionato tedesco di calcio. Réponse préférée. Insieme con la Juventus, l'Ajax, il Chelsea e il Manchester United, il Bayern Monaco è una delle cinque squadre di calcio che hanno vinto le tre principali competizioni UEFA per club e tutte le competizioni UEFA a cui ha partecipato. L'ingresso in Bundesliga è comunque rimandato di poco, al 1965, quando i Rossi vincono i play-off e vengono promossi, dopo aver mancato questo risultato la stagione precedente. Il y a 1 décennie. In questa competizione i bavaresi sono considerati i grandi favoriti, ma raggiungono le semifinali: sono eliminati dallo Zenit San Pietroburgo, che dopo l'1-1 in Baviera infligge ai tedeschi un pesante 4-0 nel ritorno giocato allo Stadio Petrovskij. L'impianto, costruito dal Monaco 1860 nel 1911, viene danneggiato durante la seconda guerra mondiale e ricostruito totalmente nel 1948.