. San Biagio, tradizioni e curiosità: ecco cosa sapere sulla festa del 3 febbraio Protettore della gola e delle attività agricole. per ricevere ogni giorno la newsletter con le notizie della tua città, Valanga in Marmolada, travolto il rifugio di Pian dei Fiacconi, Google Down e il web si scatena: ecco i meme più divertenti, Shopping di Natale, Covid dimenticato: negozi e bar presi d'assalto, I funerali di Pablito, l'ultimo saluto al campione, Morto Paolo Rossi, le immagini più belle di Pablito, Albero di Natale, le luci più belle nelle piazze d'Italia. Basti pensare al celebre detto in dialetto milanese: "San Bias el benediss la gola e el nas". 13 febbraio: festa degli amanti New York: dopo il tradimento di coppia pianificato arriva la festa dell'amore clandestino. La candelora è la festa della purificazione di Maria Vergine, quaranta giorni dopo la nascita di Gesù e si svolge il 2 febbraio. 3 Marzo: Festa Nazionale Archivi agosto 2017 giugno 2017 maggio 2017 marzo 2016 febbraio 2016 Categorie Danza Bulgara Marzo Ritmika Folk Lab Meta Registrati Accedi Flusso di pubblicazione Feed dei Commenti "Si racconta infatti che durante una persecuzione contro i cristiani, Biagio venne processato e poi condannato a morte: e mentre veniva condotto al martirio una donna gli portò il figlioletto che stava soffocando per una lisca di pesce che gli si era conficcata in gola. Il 3 febbraio di ogni anno si celebra San Biagio, protettore degli otorinolaringoiatri e invocato per le malattie della gola. A causa della sua fede venne imprigionato dai Romani, durante il processo rifiutò di rinnegare la fede cristiana; per punizione fu straziato con i pettini di ferro, che si usano per cardare la lana. Frate Desiderio, in canonica, scoprì con sua grande sorpresa che la carta era ancora gonfia, piena di un panettone grosso il doppio di quello che gli era stato lasciato. Ottima è anche la sua variante più comune, la torta di San Biagio agli Amaretti, Il nome di San Biagio è legato in particolar modo alla città di Milano. Questo il programma dei tre giorni dedicati alla festa di Sant'Agata a Catania dal 3 al 5 febbraio. Februarius, in latino deriva da februa che significa “mezzi di … Vi aspettiamo a via Angelo Bargoni 40 a partire dalle ore 22, l PROGRAMMA Lunedì 3 febbraio Ore 7.30 - 10.00: SS. Con le candele benedette il 2 febbraio, spesso, il giorno dopo, si compie il rito di benedizione della gola della festa di San Biagio, che ricorre, appunto, il 3 febbraio. La festa è molto lunga ed è ricca di eventi unici; in questo breve articolo, vi racconterò quello che succede il 3 febbraio mattina, ovvero l’avvio ufficiale delle celebrazioni Agatatine. Il tuo contributo per una grande missione: Il programma prevede alle 7.30 nell’asilo della Marina la celebrazione eucaristica presieduta da don Marco Lai, parroco di sant’Eulalia, alle 18.30 la Messa viene presieduta da padre Italo Zedde, vinceziano, direttore FdC. Calendario febbraio 2017. ). Si termina lunedì 3 febbraio con l'ultima serata con lo stand gastronomico. La torta di San Biagio è il dolce tipico di Cavriana, piccolo comune in provincia di Mantova, dove da più di 450 anni il 3 febbraio si festeggia San Biagio, patrono del paese. By admin February 10, 2015 Candelore candelora, Catania, Festa di Sant'Agata, panettieri Il giorno 12 febbraio, la festa finisce definitivamente con la cosiddetta Ottava. Un inizio di primavera? Morì decapitato, Quanto al suo potere taumaturgico sulla gola lo si deve a un episodio leggendario. La Santa e le candelore fanno un ultimo giro della piazza Duomo e mentre il busto con lo scrigno tornano nella cameretta nella cappella della Cattedrale le candelore “fuggono” verso i posti dove passano il resto dell’anno. Il programma prevede alle 7.30 nell’asilo della Marina la celebrazione eucaristica presieduta da don Marco Lai, parroco di sant’Eulalia, alle 18.30 la Messa viene presieduta… Continue Reading → FESTA DI S. AGATA V. e M. - SERA DEL 3 ( CATANIA 2019 ) PARTE 3 - Duration: 33:22. Al termine della santa messa di San Biagio, l’usanza di distribuire pani benedetti si ritrova in molte cittadine italiane. A Roma questa usanza è ricordata nella chiesa di San Biagio alla Pagnotta. Lunedì 3 febbraio è festa della Beata Suor Giuseppina Nicoli, beatificata a Cagliari nel 2008. A segnare la linea di confine tra i dolci del periodo natalizio e quelli dell'imminente Carnevale. La Festa Curiosità 3 Febbraio 4 Febbraio 5 Febbraio 12 Febbr/17 Agosto Il Fercolo Le Candelore Il Busto Reliquiario Lo Scrigno I Devoti Multimedia Galleria Foto Galleria Video Canzoni S. Agata Documenti S. Agata Contatti Da allora si usa consumare un panettone di San Biagio proprio il 3 febbraio. A Milano per festeggiare san Biagio si mangia insieme alla famiglia ciò che è rimasto del panettone raffermo natalizio, appositamente conservato. L'usanza che il 3 febbraio, oltre alla benedizione della gola, a Milano si mangi il "panettone di san Biagio", nasce da una vecchia leggenda popolare, che racconta di una donna che, appena prima di Natale, si recò da un certo Frate Desiderio per fare benedire il panettone che lei aveva preparato per la sua famiglia. Il 3 febbraio, Festa di San Biagio, la benedizione della gola dopo la celebrazione eucaristica di San Biagio delle 17.30. Una ricorrenza scaccia-malanni molto sentita nel milanese dove si usa mangiare l'ultimo panettone avanzato dalle feste. Messe Il 3 febbraio si celebra San Biagio. Per questo motivo nel giorno della sua festa, cioè oggi, il sacerdote tocca la gola dei fedeli con l'imposizione di due candele incrociate, I fedeli si rivolgono a san Biagio nella sua qualità di medico, anche per la cura dei mali fisici e in particolare per la guarigione dalle malattie della gola: è tra i quattordici santi ausiliatori. In suo onore viene cucinata questa torta composta da una pasta frolla senza uova, a base di strutto e vino bianco, e farcita con mandorle e cioccolato. Lunedì 3 febbraio ricorre la festa del patrono di Misano Adriatico, dedicata a San Biagio. Ecco tutte le tradizioni e le ricette legate a questa ricorrenza: dalla benedizione della gola al panettone, Biagio di Sebaste, noto come san Biagio (III secolo – Sebaste, 316), è stato un vescovo cattolico e santo armeno. Scarica Calendario Febbraio 2020 vuoto in Excel xlsx, Word docx, PDF o un'immagine. 4 novembre: “Giornata dell’Unità nazionale e la Festa delle Forze armate” L’Istituto Comprensivo “Alessandro Manzoni” dedica questo video e un grande abbraccio a tutti i militari, uomini e donne, che si sono spesi e continuano a spendersi per il bene della collettività, operando nella società con impegno e coraggio. Sabato 3 Febbraio 2018 – Festa di San Biagio Vescovo e Martire Patrono di Dolianova ore 08:30 - Celebrazione della Santa Messa e Benedizione dei dolci tipici sardi Piricchittus. Durante la sua celebrazione liturgica, in molte chiese i sacerdoti benedicono le gole dei fedeli accostando ad esse due candele; per questo è anche patrono degli specialisti otorinolaringoiatri. In onore del santo vi è anche una sua statua posizionata su una guglia del Duomo di Milano: si trova al primo ordine del camminamento Nord della Cattedrale (verso Corso Vittorio Emanuele). TPS - Tradizioni Popolari Siciliane 20,376 views 33:22 Un … Secondo la tradizione popolare il freddo di gennaio e febbraio potrebbe andare via definitivamente, come rammenta un proverbio: "Il barbato, il frecciato, il mitrato e il freddo se ne è andato!". Candelora è il nome con cui è popolarmente nota in italiano (ma nomi simili esistono anche in altre lingue) la festa della Presentazione al Tempio di Gesù (Lc 2,22-39), celebrata dalla Chiesa cattolica il 2 febbraio. Il 3 febbraio, la donna però si ripresentò per avere indietro il suo panettone benedetto. 3 febbraio 2017, Musso in festa per San Biagio 4 Febbraio 2017 News La tradizionale festa di San Biagio a Musso, molto sentita in paese e nelle zone limitrofe, ha visto anche quest’anno una nutrita partecipazione alle celebrazioni e alla benedizione della gola, pur in presenza di una giornata di pioggia (in questo periodo particolarmente attesa…. Festa presso la Casa Per la Pace Via Porto Godi 2 – Vicenza Domenica 3 febbraio 2019 dalle 15.00 alle 19.00 • Vieni a scoprire la tua impronta ecologica: laboratori e video sul tema. In Cattedrale Messa per gli operatori sanitari, La celebrazione dell'Arcivescovo in Cattedrale «Ho davvero molto desiderato questo incontro di preghiera per e con le persone… Leggi il seguito… →, Suor Giuseppina Nicoli: festa il 3 febbraio, La religiosa è stata beatificata nel 2008, Il programma prevede alle 7.30 nell’asilo della Marina la celebrazione eucaristica presieduta da don Marco Lai, parroco di sant’Eulalia, alle 18.30 la Messa viene presieduta da padre Italo Zedde, vinceziano, direttore, Don Francesco Soddu: «Un percorso per progettare il futuro», Fiducia, il lubrificante del sistema sociale, In mezzo a voi sta uno che voi non conoscete, Errare è umano, perseverare è diabolico. Lunedì 3 febbraio è festa della Beata Suor Giuseppina Nicoli, beatificata a Cagliari nel 2008. Pezzo dopo pezzo, dopo qualche giorno rimase il solo involucro vuoto. Il 3 febbraio Festa del Patrono di Carosino L’interpretazione religiosa della “patronalità” di San Biagio e del connubio che da secoli congiunge questo popolo al santo armeno – scrive ancora Floriano Cartanì, lancia sempre di più in alto l’attuale Anno Pastorale Parrocchiale, che la cittadinanza locale sta vivendo col titolo di: “Sale della terra e Luce del mondo”. In questo giorno non è difficile trovare venduti a prezzi vantaggiosi i cosiddetti panettoni di san Biagio, gli ultimi rimasti dal periodo natalizio. Come risaputo, San Biagio è stato un vescovo cattolico e santo armeno, vissuto tra il III e il IV secolo a Sebaste in Armenia, venerato come Una ricorrenza scaccia-malanni molto sentita nel … Visualizza qui il calendario mensile del Calendario febbraio 2017 incluso il numero delle settimane, e vedi per ogni giorno il sorgere e il tramontare del sole nel Calendario febbraio 2017. Vissuto tra il III e il IV secolo a Sebaste in Armenia (Asia Minore) è venerato come santo dalla Chiesa cattolica (Vescovo e Martire) e dalla Chiesa ortodossa. San Biagio lo benedisse e la sua benedizione fu miracolosa per il bambino. San Biagio è anche protettore dei cardatori di lana, degli animali e delle attività agricole. Come risaputo, San Biagio è stato un vescovo cattolico e santo armeno, vissuto tra il III e il IV secolo a Sebaste in Armenia, venerato come santo dalla Chiesa cattolica e dalla Chiesa ortodossa. San Biagio, ecco 10 cose da sapere sulla festa del 3 febbraio Il 3 febbraio si celebra San Biagio. Il frate, molto occupato, rispose alla donna di lasciargli il dolce per qualche giorno per poi passare a ritirarlo: si occuperà di benedirlo non appena troverà un secondo di tempo. MISANO ADRIATICO (RN) – Lunedì 3 febbraio ricorre la festa del patrono di Misano Adriatico, dedicata a San Biagio. Si celebra in onore della santa patrona della città. Sabato 3 febbraio apriremo la campagna elettorale di +Europa per il Lazio con una festa nella nostra sede di Trastevere: cocktail, buffet, musica e #PiùEuropa! Si terrà sabato 3 febbraio dalle 9.30 alle 18.30 presso il centro congressi del Ristorante OCA NERA, HOTEL WEST FLORENCE in Via Guinizelli 17 a Campi Bisenzio la terza edizione della Festa Azzurra della Piana. Se in questa occasione i ristoranti di lusso sono più frequentati che a S. Valentino per quanto riguarda i regali 1 Febbraio 2018 - 13:40 Agrigento 2020: Presentato il programma della festa di sabato 3 febbraio Presentato il programma della giornata-evento organizzata dall’Amministrazione Comunale per festeggiare l’ingresso della città dei templi nella short list delle dieci città candidate a Capitale Italiana della Cultura 2020. La festa di sant'Agata è la più importante festa religiosa della città di Catania.Si celebra in onore della santa patrona della città, ed è la terza festa religiosa più importante al mondo, dopo la Settimana Santa di Siviglia e la Festa del Corpus Domini di Guzco in Perù, proprio per il numero di persone che coinvolge e attira, mediamente 1 milione. Si svolge tutti gli anni dal 3 al 5 febbraio e il 17 agosto. Il "barbato" è sant'Antonio Abate del 17 gennaio; il "frecciato" san Sebastiano del 20 del mese e infine il "mitrato" san Biagio del 3 febbraio. Il programma prevede alle 7.30 nell’asilo della Marina la celebrazione eucaristica presieduta da don Marco Lai, parroco di sant’Eulalia, alle 18.30 la Messa viene presieduta da padre Italo Zedde, vinceziano, direttore FdC. Il miracolo era accaduto il giorno di San Biagio. Era medico e venne nominato vescovo della sua città. • Festa con una bassa impronta ecologica per Il 3 febbraio è il 34º giorno del calendario gregoriano.Mancano 331 giorni alla fine dell'anno (332 negli anni bisestili Eventi 474 – Alla morte di Leone I il Trace, diventa Imperatore d'Oriente il nipote Leone II 1451 – Muore Murad II, Sultano dell'Impero ottomano, gli succede il figlio Mehmed II; Lunedì 3 febbraio è festa della Beata Suor Giuseppina Nicoli, beatificata a Cagliari nel 2008. E che, vuoi per la crescente coscienza degli italiani anti-spreco, vuoi per la gola si sta diffondendo da Nord a Sud. Per la tradizione meneghina si tratta di un gesto propiziatorio contro i mali della gola e raffreddore. Essendo ormai secco, il frate pensò che anche la donna si fosse dimenticata e quindi se lo mangiò nei giorni successivi, per non rischiare di doverlo buttare. Passato il periodo di Natale, Desiderio rivide il panettone nella canonica: si era dimenticato di benedirlo.