Poi sono arrivata a un punto di non ritorno. Ti ringrazio tanto per i consigli ! :(. 2. Grazie Andrea e continua cosi! Fino ad ora non ho dato molta importanza all'eventuale possibilità di insegnare pur avendo una laurea nel cassetto, Ultimamente ho cominciato a valutare questa opportunità parlando casualmente con un'amica della MAD e così via con la ricerca per capirne di più e con l'invio del modulo. ;) E pensi: “Se non ce l’hanno fatta loro che si sono laureati nei tempi giusti, che speranza ho io che ho il terrore di dare anche un solo esame alla triennale?” Okay, questo non c’entra niente, ma… sbaglio o oggi sei più pimpante del solito, zio Andrea? !” Ecco ne hai appena avuto uno. Mentre guardavamo il divo sul manifesto Del detersi vo pensavamo a Monicelli che Vola dal balcone alla faccia della moda che ci vuole tutti giovani e belli alla faccia dell’Italia Che ci vuole vivi e basta. Bell’articolo andrè , adesso mi rimetto subito su facebook …. Bisogna andare a letto prima? Check out Non Ho Più Voglia Di Imparare by DiMartino on Amazon Music. :-). Il mio consiglio è di affrontare ogni singolo esame partendo da un bel programma di studio. Tu fai la differenza. Di sicuro la parte piu difficile è l’inizio, far partire quella ruota gigante che si è fermata, ma quando pian piano prende velocità tutto va per il verso giusto! complimenti! Help Me!! Devo studiare geografia perché tra 2 giorni ho una verifica su 2 interi continenti… l’Asia e l’Africa. Andrea. Ciao Michel, Nel post di oggi voglio invece parlarti di 5 strategie pensate specificatamente per farti ritrovare la voglia di studiare; ma prima di vederle, dobbiamo capire come mai la motivazione per lo studio ci abbandona sempre nel momento del bisogno…. ... non ti preouccupare non voglio spillare, nè deformare, non voglio perdere nè sottovaluatare, non voglio sminuire la tua rosa. Se poi la voglia ti è tornata, ma è il metodo di studio a mancarti, allora devi partire dall’individuazione del tuo stile cognitivo! non credo sia un reato. Mi hanno fatto sentire un Leone! Mettermi dietro una cattedra a raccontare e impartire una serie di regole più o meno tecniche sul perché quella cosa si deve esporre in un certo modo o perché un capo deve stare vicino a un altro e del perché no, non fa per me. manca veramente poco alla laurea solo 5 esami che mi porto dietro da circa un anno… sono riuscita a recuperare 15 esami in un anno ma poi il vuoto il buio. secondo te 25 minuti di studio e 5 di pausa non sono troppi? Mi sto rendendo conto di una citazione maledettamente vera di Einstein: “La mente è come un paracadute, funziona solo se si apre”. (Perdona cotanta frivolezza, ma oggi mi hai fatto sorridere più di una volta, e ho pensato di fartelo sapere). Nel frattempo complimenti per la guida e per il tuo blog! Da diverse settimane passo da questo blog e ho già letto molti articoli sugli argomenti più vari, soprattutto lo studio. Spazio: più stai scomodo, più dirai “non ho voglia di studiare” Niente ha più senso. Siamo sempre stati portati a credere che lo studio sia un processo standard e che funzioni per tutti allo stesso modo, ma ti garantisco che non c’è nulla di più lontano dalla realtà. Dico che è il momento di andarsi a prendere quella laurea e iniziare da subito, non domani mattina, ma stasera stessa, dedica almeno 30 minuti (o un “pomodoro“) per questo tuo sogno. Scusa il francesismo. Perché la nostra concentrazione tende inevitabilmente a deteriorarsi dopo 25-30 minuti. spero di farcela… perchè faccio cosi fatica? Vorrei potermi ritagliare 5/6 ore settimanali per i miei hobby (es studiare elettrotecnica applicata, ripassare economia aziendale ecc) ma non riesco a trovare il tempo… Arrivo a casa e inizio un ‘secondo lavoro’: la gestione famigliare (fidanzata, gatti ;p ), Grazie mille e continua così. ciao devo dire che il tuo articolo una piccola luce la stà accendendo! In 4 anni di università ho dato solo 7 materie… A ottobre inizio il 5 anno e i miei hanno deciso che non devo più fare l’università. Associazione culturale bluedesk.org, “Insegnare a chi non vuole imparare”  R.Conserva, G.Bagni Questa nuova prospettiva di tipo “preventivo” ci racconta come nella popolazione adolescenziale, prevalentemente sana, possiamo individuare alcuni rari casi che presentano situazioni di rischio di sviluppare patologie di diversa gravità. grazie Andrea!! Poi quando mi sono ripresa, sono ritornata a divorare i libri più di prima. ahah dovevo dirlo :) Ti commento in questo post perchè sono universitaria anch’io e sono la prima a pretendere un silenzio assoluto mentre studio altrimenti è la fine.La mia domanda è : conosci un metodo davvero efficace che riesca a farti ricordare il più possibile quello che studi? solo la lettura di questo post è servita a rimettere apposto le idee.. ho l ultimo esame di proc penale ed è già andato male una volta.. ora ho quel tomo da 1400 pag con cui da qualche giorno ci stiamo guardando con aria di sfida.. io non lo posso vedere cosi alto ed arrogante… ma a pomodoro alla volta lo sbuccerò e ne farò una grande passata.. per condire quella meravigliosa pasta al pomodoro che sarà la mia vita futura!! Mi piace un sacco. e in piu' io mi incazzo e faccio il loro gioco. Quando mi chiedono cosa ho studiato ed io rispondo Lettere la domanda successiva è che cosa voglio diventare e che lavoro voglio fare da grande. Di fatto, il giardino Zen è un’ottima applicazione di quella strategia del vuoto di cui ti ho parlato qualche post fa. Per me il trucco è guardare a ciò che mi viene presentato a lezione come a un sapere che mi arricchisce, qualcosa di mobile. Non ho più voglia di niente. Semplicemente nella guida ci sono tutte (posso sbilanciarmi, un 95%) le risposte alle mie domande da universitario. Anche lui non ne può più di questa storia, ma non riesce realmente a comprendere il mio generale malessere. Coordinata da Alessia Barbagli (Docente di Lettere) e Elena Monducci (Psichiatra), Università degli studi “Sapienza” :D). un saluto, Cercerò di mettere in pratica con impegno il maggior numero di insegnamenti che proponi, se sono stato corretto e onesto con me stesso a giugno/luglio (sessione estiva insomma) spero di riscriverti per decretare il successo o il fallimento di questa mia esperienza. La letteratura psichiatrica mondiale, negli ultimi anni, si è sempre più focalizzata sulla prevenzione delle malattie mentali. Sebbene arrivi a due ani di ritardo, voglio comunque ringraziarti e farti i miei complimenti. È un pò come avere un arma carica ma senza un bersaglio a cui sparare… Abbastanza inutile non credi? Questo articolo è di grande utilità per tutti quegli studenti svogliatelli o che dopo la pausa estiva si ritrovano un po’ in difficoltà a tornare sui libri, come sta capitando a me….pensavo di essere la sola….da domani inizierò a mettere in pratica questi 5 consigli…. Visto che si parla di studio, ti chiedo cosa ne pensi della lettura veloce, perchè mi interessa il parere di uno come te che ha questa forte attitudine alla sperimentazione di metodi nuovi. Grazie dei tuoi consigli. Ciao, In questo articolo ti racconterò la storia di una mia studentessa di nome Jessica.. Jessica un giorno si è bloccata su un esame e non è riuscita più ad andare avanti. Sbagliato!” e io ho pensato e il vero motivo per cui l’ho sto leggendo perciò … sì .. , L’importante è leggere poi quello che segue ;-). Molti di questi studi sono giunti alle stesse conclusioni; se non hai voglia di studiare è perché: A parte l’ultima motivazione, le altre 5 cause sono state individuate attraverso vere e proprie indagini scientifiche; beh sì, forse gli studiosi di Harvard le hanno presentate in modo un tantino differente: sta a guarda’ il capello :-D. Ma perché ti ho parlato delle cause? Detto tra noi, a me frega poco meno di niente del tuo sogno d’infanzia, ma a te dovrebbe interessare molto invece e questo è il momento giusto per rispolverarlo. Individuare questi casi e intervenire precocemente può evitare situazioni più serie nel futuro, più o meno, immediato di questi ragazzi. Grazie Andrea, Ciao Ermelynda, 5- finito di studiare, uscendo dall’aula studio sulle 18.30/19 vado a correre per circa un’oretta, (tempo permettendo) in modo da scaricare un po’ la tensione e riordinare le idee. Ogni 4 pomodori prenditi una pausa più lunga (10-20 minuti). negli ultimi tempi sto pensando di iscrivermi all’università, ma per lo “scoglio” economico in primis ed il secondo dello studio, non riesco a decidermi. Auguroni per questo nuovo anno. “Siamo ciò che pensiamo. A primo impatto, uno può dire…pff, mica un gran risultato. risultato: inizierò da domani ad applicare questi consigli :D. Ciao Andrea! Ciao Andrea, eccomi qua, come promesso nel mio post precedente, ora ti dico come si è conclusa la mia storia da 4 mesi a sta parte. ehm sui libri !! mi spiace davvero non essere riuscito a risponderti: mi arrivano decine di email al giorno e non sempre riesco a rispondere a tutti. La tua situazione (crisi di pianto e incoraggiamento familiare compresi) è identica alla mia, per non parlare dello spauracchio dell’età e del lavoro. In famiglia mi vedevano strano, spento, senza voglia, sono stati loro, i miei genitori a darmi forza. Che sei bravo lo sai già!). Giornata di studio rivolta ad insegnanti e psicoterapeuti E senti di persone che si sono laureate in Lettere (il tuo corso) due volte e lavorano in un pet shop. speriamo funzioni, per ora mi sembrano degli ottimi consigli! Non tanto per l’articolo di oggi (anche se il consiglio di calcolare l’errore di pianificazione lo applicherò), ma in generale per il tuo blog. :-D. Studiare per dei voti è semplicemente una “bastarda”. Lascia che ti spieghi, la voglia di studiare è un fattore di estrema importanza ma, se non affiancata ad un metodo strutturato e comprovato, difficilmente ti basterà a raggiungere i tuoi obiettivi. Il punto è che  ognuno di questi pensieri può avvicinarti o allontanarti dai tuoi obiettivi. Ho avuto dei seri momenti di crisi, non lo nascondo anche di pianto, soprattutto nei momenti in cui le cose non riescono oppure ti chiedi “perchè sto facendo questo? Che ne pensi? All’interno della guida troverai anche un mini-ebook dedicato tra le altre cose “ad autostima & studio”, binomio spesso sottovalutato; anzi, da quanto mi risulta non ne ho mai sentito parlare nessuno. Fatto sta che sono state condotte decine di studi legati alla scarsa motivazione e alla procrastinazione nello studio. Il computer accesso sulla pagina di Facebook, lo smartphone che continua a notificarti i messaggi di WhatsApp, la tv che parla in continuazione: tutti questi elementi inficiano la tua concentrazione, rendendo inefficaci e frustranti le tue sessioni di studio. Che fare dunque per migliorare le tue capacità di pianificazione? Un saluto, Giovanni. no non ho più voglia di imparare no non ho più voglia di capire ne di sapere niente tanto a cosa mi serve . ... dai primi insuccessi. Quindi ora mi metto a studiare! Ora entro in ufficio. volevo farti un’altra domanda, cosa consiglieresti per avere una costanza (specialmente nello studio) in un ambito come quello universitario? Magari andando a Lourdes qualcosa per me la avranno pure!! Ho una media del 27. ps vorrei conseguire una laurea per migliorare la mia posizione lavorativa Ora ho cominciato a seguire la specialistica, ma riprendere le lezioni e studiare più materie sta diventando traumatico. Se davvero vuoi migliorare la qualità del tuo studio allora devi iniziare con l’individuare il tuo stile cognitivo, le tecniche di studio più adatte a te e capire come sviluppare il tuo personale piano di apprendimento! In realtà questo post è ispirato/dedicato da/a un'amica che, poco prima delle feste, mi ha confidato questa cosa, ossia di non aver più voglia di scrivere. :) grazie Andrea! Innanzi tutto: GRAZIE! Lo puoi completare in meno di 5 minuti cliccando il pulsante arancione qui sotto. La uso come frase motivazionale ogni giorno! Dipartimento Istituto Italiano di Studi Orientali ex Caserma Sani, aula 9 Questa settimana datti degli obiettivi di studio giornalieri, ad esempio: “studio 3 capitoli in 5 ore“. Nel tuo ambiente di studio deve vigere una semplice regola: o studi, o non fai una beneamata cippa fritta, niente, nisba… vuoto assoluto. PS non è che hai qualche consiglio su come rimanere costante? In realtà sei in buona compagnia. Poi deciderò: ho 240 CFU, me ne mancano 60, sarebbe un peccato!!! grazie. Ottimo articolo, come sempre. VAT: GB227818880, Lascia che ti spieghi, la voglia di studiare è un fattore di estrema importanza ma, se non affiancata ad un. Io però non capisco… come fate a studiare sei ore al giorno?! Articolo molto interessante, complimenti! Penso che non sia la panacea di ogni male e che non debba essere applicata ad ogni ambito, ma sicuramente è uno strumento importante da avere nel proprio arsenale. Per ritrovare la voglia di studiare devi scavare più a fondo. Alcuni esami li ho preparati efficacemente, altri no. questo credo sia un problema di molti, se non tutti. Il rapporto con il nostro corpo e con noi stessi, lo affronto in particolar modo nel passo #2. Continua…non ti fermare!!!! Perché alcuni studenti sembrano non avere la curiosità di imparare? grazie davvero per essere passata a lasciare un commento: lo apprezzo molto. Si però mi viene il durello se studio, c’è in senso io per concentrarmi penso alle tette nude culo nudo e la figa con il perizoma c’è come posso studiare senza pensare a queste cose bellissime? Spesso non abbiamo voglia di studiare perché siamo letteralmente sopraffatti dalla mole di materiale da preparare. Di socializzazione non vuole nemmeno sentir parlare. No, non sono io quello che non ha più voglia di scrivere, quindi smettetela di festeggiare. Prima di acquistarla ti avevo scritto una mail con tutti i miei problemi da universitario e tutte le pare che mi facevo nella speranza che rispondendomi, mi avresti dato la soluzione a tutti i miei problemi. Senza saper né leggere, né scrivere, se i consigli del tuo medico non hanno risolto il problema, chiederei un secondo parere, magari facendo esami più approfonditi. Il mio problema è differente ed un po’ complicato da inquadrare. Io sono quella che è cadita e si rialza. RISULTATO: ne ho passati 3, 2 non li ho passati (ho preso 15/30 su entrambi cavoli!!) È da un pò di tempo che leggo i suggerimenti dei coach per il miglioramento personale. Quest’anno a causa del comportamento di alcuni miei Prof. ho perso la voglia di studiare e quindi quest’anno non sono andato un gran che rispetto agli anni precedenti e questa cosa mi dispiace tantissimo; Ora poi che mancano tre settimane alla maturità e so che manca un’intero programma di studio perchè alcuni Prof sono stati assenti per salute e maternità ci hanno mandato dei sostituti ce poveracci non ci hanno insegnato più di tanto.. e guarda caso queste materie sono uscite anche esterne e quindi ultimamente sto facendo come hai raccontato tu, che ho un sacco di argomenti da sapere e rimando sempre a domani.

Guaranà Proprietà Dimagranti, Michelangelo Pensieri E Parole, Francesca Valentino Rossi Instagram, Hotel Poseidon Paestum, Questura Di Lecce Modulistica Passaporto, Nuova Maglia Atalanta, Funzionari Questura Di Roma,