Dopo un breve intermezzo di partite all'aperto, su un campo in Via del Ravone, il basket bolognese si trasferisce in un'altra "cattedrale", anche se dedicata agli affari: la Sala Borsa di Piazza Nettuno.Lo spazio che la mattina ospita gli agenti di cambio, è riadattato la sera per gli incontri di basket. Dati aggiornati alla stagione 2019/2020[43]. Alla Virtus si affermano grandi giocatori italiani: Alessandro Abbio, Augusto Binelli, Flavio Carera, Claudio Coldebella, Riccardo Morandotti, Paolo Moretti. Nel mese di giugno vengono annunciati gli arrivi di Alessandro Finelli come capo-allenatore (fatto che porta alle dimissioni del presidente Bertocchi), del playmaker Terrel McIntyre e il rinnovo col gm Faraoni. Game days are from the 24th to the 28th of April 2019. Dopo la promozione la Virtus si insediò stabilmente ai vertici del basket nazionale, ma inanellò soltanto una lunga serie di piazzamenti onorevoli: nei nove campionati disputati dal 1935 allo scoppio della Seconda guerra mondiale, le Vu nere collezionarono infatti 6 secondi posti, 2 terzi posti e un sesto posto, rimanendo sempre alle spalle di squadre come Ginnastica Roma, Borletti Milano o Reyer Venezia. Però Schio ci ha richiesto di anticipare quella partita, quindi vedremo. Baraldi: "Abbiamo fatto qualcosa di unico in Italia con due aziende private per il futuro di un'intera città". I colori bianconeri sono quindi unanimemente riconosciuti come sinonimo di una tradizione sportiva vincente, che negli anni '90 ha raggiunto il suo apice quando su 19 finali disputate tra campionato di serie A, Coppe Europee e Coppa Italia, ne vinse ben 14. Le partite delle giovanili saranno con ingresso a pagamento e gli introiti saranno devoluti ad un'associazione benefica di Bologna. Nel 1927 De Luigi, Simoni, Padovani, Grigioni e Chiaffarelli sono i cinque ragazzi, provenienti dall'atletica leggera, che formano la sezione pallacanestro e costituiscono il primo quintetto delle V nere[5]. La stagione 2002-2003 è sicuramente la più amara e tormentata dell'intera storia virtussina: dopo una serie di risultati estremamente negativi, incluso un -35 a Fabriano, e senza luce nemmeno in Eurolega, il cambio di coach da Tanjević a Valerio Bianchini ultima lo sfacelo. Ma come è nata l'idea? È il derby, ovvero la sfida tra le due principali squadre di Bologna. Via dell'Arcoveggio, 49/2 - Bologna Orari segreteria lun - ven, 10.00-13.00 15.00-18.00 office@virtus.it +39 051 41 55 911 Ingresso - Sarà all’ingresso Nord, ai nuovi padiglioni, 28 – 29 – 30, con relativi parcheggi adiacenti. Fundado en 1922, é un dos clubs máis prestixiosos de Italia, como así o acredita o seu palmarés que, entre outros títulos, conta con dúas Euroligas, unha Recopa de Europa e un EuroChallenge a nivel … Al termine della regular season la squadra si classifica 16ª e ultima, destinata quindi alla retrocessione nella serie inferiore. Prima dell'inizio, ci si riuniva a centrocampo e, stretti l'uno all'altro, si lanciava il grido di guerra. Ieri è arrivato infatti il nullaosta del Ministero della salute serbo. Lo spiegò bene il giornalista Leo Turrini: "Alla Sala Borsa la pallacanestro ha cambiato nome, è diventata basket. Arrivano anche Dušan Vukčević (di ritorno dopo una stagione a Milano), e Alex Righetti, giocatore di grande esperienza nel basket italiano. La Virtus ha sempre avuto un vasto seguito ed il pubblico è aumentato negli anni raccogliendo numerosissimi tifosi in tutta Italia grazie alle sue "bandiere", da Villalta a Bonamico, da Brunamonti a Danilović, da Emanuel Ginóbili a Marko Jarić, e all'abnegazione messa in campo da tutti i giocatori nel tentativo di onorare una delle maglie più blasonate d'Europa. Elle évolue en LegA, l'élite du championnat d'Italie. Da segnalare nell'ultimo anno le amicizie nate con i supporters della Reyer Venezia e con gli "Original Fans 99" di Avellino. Nella successiva estate la squadra che aveva conquistato il secondo posto viene completamente rivoluzionata. Mentre negli ultimi anni una rivalità piuttosto sentita è tornata ad essere quella con Pistoia, in uno scontro definibile come "Derby dell'Appennino". The 17t h Edition of the International Youth Tournament "Daimilotpu" will be hosted in the historical venue of Palestra Furla, via S. Felice 103, Bologna and in the fantastic CSB, via Marzabotto 24, Bologna. E par la mi bela bala/ un occ' am bala/ un occ' am bala/ am bala un occ'/ un occ', un occ' un occ' "[4]. Nella stagione 2015-2016 la Virtus viene sponsorizzata Obiettivo Lavoro, e tra i suoi principali giocatori spicca Dexter Pittman, pivot americano che in carriera ha vinto anche un titolo NBA con i Miami Heat. Ma come saranno gestiti costi e ricavi? Quello del Santa Lucia scandito da voci possenti sotto le volte antiche diceva: Nel campionato del ritorno alla massima serie la nuova squadra, guidata dal coach macedone Zare Markovski, pur disputando una bella stagione decisamente al di sopra delle aspettative, non partecipa alle Final Four di Coppa Italia ed ai Playoff a causa di spareggi sfavorevoli all'ultima giornata sia del girone d'andata sia del girone di ritorno. BOLOGNA – La Virtus è a Belgrado, dove oggi pomeriggio alle 18.15 affronterà il Darussciàfaka, nella gara decisiva per la conquista dei quarti di finale di Eurocup. Sempre nello stesso anno, il club, sotto la guida di Claudio Sabatini, ha lanciato un proprio canale, il Virtus Channel, che ha già cominciato a trasmettere eventi in diretta nonché partite del passato; è l'unico canale sportivo monotematico dedicato ad una squadra di pallacanestro in Italia, visibile senza abbonamento sul digitale terrestre, frutto della collaborazione con l'emittente locale È TV, già canale ufficiale della Virtus Bologna. Il basket è un investimento strategico, vogliamo che la Virtus ritorni ad essere internazionale e in questo percorso avevamo la necessità di avere un'arena più ampia rispetto al nobile Paladozza, nato 60 anni fa, quando Bologna aveva un terzo degli abitanti. Virtus femminile che, vi anticipo, sarà potenziata perchè a noi non piace perdere». La prima impresa si compie nella decisiva finale-scudetto contro gli eterni rivali della Fortitudo: a una ventina di secondi dalla fine, con la Fortitudo sopra di 4, Danilović mette a segno un tiro da tre punti e al contempo subisce un fallo da Dominique Wilkins; il serbo centra il tiro libero aggiuntivo e pareggia i conti spianando la strada al supplementare terminato con il trionfo bianconero. Quattro punti, supplementari e trionfo Virtus. Ha sede a Bologna, in Via dell'Arcoveggio, e gioca al PalaMalaguti di Casalecchio di Reno. Questa è la storia di quella conquista, e di altre della squadra che è stata il mio primo amore cestistico. In Coppa Italia, le cui Final Eight si disputano a Bologna, la squadra si compatta e riesce a raggiungere la finale, ma perde sul filo di lana contro la rivelazione Avellino. Virtus Pallacanestro Bologna, known for sponsorship reasons as Segafredo Virtus Bologna, is an Italian professional basketball club based in Bologna, Emilia-Romagna.. Tre mesi fa si è aperto un mondo e da quel momento abbiamo fatto qualcosa di unico in Italia con due aziende private che hanno deciso di investire tanti soldi, per il futuro di una società sportiva e di un’intera città. I due bracci della V non sempre sono stati simmetrici: a metà anni novanta la V era più simile al carattere tipografico, con il braccio sinistro spesso e quello destro sottile. Bruno Trebbi 17/01/2016 . Il derby tra Virtus e Fortitudo Bologna si giocherà a Natale, mercoledì 25 dicembre, alle ore 20:30. Il palazzo in Fiera è un fattore temporaneo, non va a sostituire la costruzione del nuovo palazzo». Fanno eccezione le divise degli anni '60, giallo-verdi nel periodo del primo abbinamento Knorr, e rosso-azzurre in occasione dell'abbinamento Candy, da cui manca anche la classica Vu nera. Il 4 ottobre 2009 la Virtus Bologna scende in campo contro la Montepaschi Siena campione d'Italia in carica. La Virtus Bologne (Virtus Pallacanestro Bologna) est l'une des 2 équipes professionnelles de basket-ball de Bologne, Italie. Canestro e tiro libero. Quasi sempre la maglia casalinga è bianca con risvolti e inserti neri, mentre quella da trasferta nera con risvolti e inserti bianchi. Ognuno di essi è stato più di un semplice campo, piuttosto una vera e propria "casa" delle Vu nere, segnando, nel periodo in cui è stato utilizzato, una diversa epoca della lunga storia della società: La rivalità più sentita dai tifosi bianconeri è quella con l'altra squadra cittadina, la Fortitudo Bologna, con la quale disputa il derby di Bologna. Sasha Predrag Danilović, re delle Vu Nere imperiali degli anni 1990, lascia la squadra e la pallacanestro all'inizio della stagione 2000/01, annunciando il ritiro dall'attività agonistica. Virtus Bologna Forma. Per i colori bianconeri invece il derby per eccellenza è quello del 1998, quinta e decisiva finale scudetto: a 20 secondi dalla fine la Fortitudo è avanti di 4 punti e sembra volare verso il suo primo scudetto. La palla a due verrà alzata alle ore 20:00. Durante l'estate lasciano Bologna Michele Maggioli, David Moss, Diego Fajardo, LeRoy Hurd, Alex Righetti, Andre Collins, Kristjan Kangur e Aaron Jackson. Dopo alcune settimane la Virtus trova il sostituto di Minard, Jacob Pullen, proveniente dall'Hapoel Jerusalem BC. La perdita dell'affiliazione e la rinascita, Il ritorno in Serie A e la finale scudetto, Gli anni 2010: la prima retrocessione ed il ritorno in Europa, La vittoria della Basketball Champions League, Cronistoria della Virtus Pallacanestro Bologna, Black Nino, grande atleta e creativo dello sfottò, Fortitudo quasi scudetto Danilovic implacabile, Virtus grande slam, lo scudetto dopo l'Europa, Da un grande slam a un altro Consegno lo scettro a Messina, Rinasce la cara vecchia Virtus Sabatini continua la lotta per l'A1, Willie Warren, il futuro è ai Chongqing Fly Dragon, Le Havre, ufficiale la firma di Shawn King, Trabzonspor, ufficiali le firme di Hardy, Simmons e Velickovic, Ndudi Ebi e Sam Hoskin firmano in Egitto con l'Al Zamalek, Posizione in classifica al momento della sospensione definitiva del campionato a causa della, Torneo interrotto il 27 aprile 2020, con la Virtus Bologna qualificata ai quarti di finale, a causa dell'emergenza dovuta alla pandemia di COVID-19 del 2020, I canestri della Sala Borsa - storia e gloria del basket bolognese nel dopoguerra, I cavalieri della V nera: i 125 anni della SEF Virtus attraverso i suoi campioni, Derby! Il primo acquisto è Dwight Hardy, guardia del 1986 in Italia dal 2011–12, dove a Pistoia in Legadue risultò miglior marcatore della stagione regolare e MVP del campionato. I prezzi nella partita con Treviso saranno gli stessi del Paladozza in tutti i settori. Història. Durante l'estate lasciano la Virtus Bologna anche gli altri giocatori facenti parte dell'organico 2008-2009 con le sole eccezioni di Brett Blizzard, Petteri Koponen, Dušan Vukčević e Alex Righetti. Lascia inoltre il capitano Dušan Vukčević. La Virtus parte bene, vincendo le prime tre partite contro Vanoli Cremona, Sutor Basket Montegranaro e la corazzata Olimpia Milano ma, senza Steven Smith, perde la quarta in casa contro Pallacanestro Varese. Fin dagli anni del secondo dopoguerra la Virtus Bologna ha apportato un contributo fondamentale alla crescita della pallacanestro italiana, grazie al continuo impulso allo sviluppo del sistema fortemente impresso dalle varie dirigenze che si sono susseguite nel tempo (da Porelli a Cazzola) sempre attente alla valorizzazione del basket giovanile ed ai ruoli "secondari" ma non meno importanti dei preparatori. È uno dei club più titolati d'Italia potendo vantare nel proprio palmarès quindici scudetti, otto Coppe Italia, una Supercoppa italiana e cinque titoli internazionali. Quindi diventa tutto semplice per la squadra di Markovski, che espugna per la seconda volta consecutiva Milano e poi chiude la serie in casa. Poi andremo avanti sia in caso di attivo sia in caso di passivo. Basket, EuroCup 2019-2020, 2a giornata: la Virtus Bologna debutta in casa, trasferte complesse per Venezia e Trento Published: 8 Ottobre 2019 19:00 Updated: 21:19 Virtus Bologna Federico Terzi, Lorenzo Malaguti, Marco Cardin, ... "Daimiloptu" - Gioca chi ospita. Vu nere euforiche e dilaganti, fortitudini increduli e affranti[14]. La Virtus ha militato in serie A fino al 2003, allorché la Federazione ne decise l'esclusione dal campionato per via della sua deficitaria situazione economica; iscrittasi con una nuova denominazione al campionato di Legadue, si è riguadagnata la promozione in massima serie. In seguito, dopo un acceso diverbio con coach Finelli, viene rescisso il contratto con Homan. La Virtus si trasferisce in Fiera dove giocherà i prossimi appuntamenti casalinghi. Si comincia da domenica prossima, all'interno della struttura creata nel padiglione 30 (clicca qui per vedere come sarà). Il nuovo palazzetto sarà da 9mila posti: l'esperimento durerà cinque partite (tra cui il derby di Natale) e sarà replicato anche durante i playoff. Alla fine del conflitto mondiale, una doccia fredda attende gli appassionati bolognesi: la "Santa Lucia", destinata a corsi per aspiranti muratori, non è più disponibile. Appena arrivato, a solo 38 anni, l'avvocato fece piazza pulita dei vecchi dirigenti e cedette il miglior giocatore del tempo, Dado Lombardi, scatenando una rivolta popolare che finì addirittura in tribunale[10]. Dopo un avvio di stagione lanciato con tre vittorie in altrettante partite, la squadra perde consecutivamente le seguenti due partite. L'idea è nata un giorno andando a trovare il dottor Bruzzone, direttore della Fiera. Statistiche aggiornate alla stagione 2016/2017[43]. Altre rivalità parecchio sentite dal pubblico virtussino sono quelle con la Victoria Libertas Pesaro e l'Olimpia Milano, l'unica squadra ad aver vinto più scudetti della Virtus, ma anche con Cantù, Benetton Treviso, Varese e Reggiana. Virtus-Fortitudo, Fortitudo-Virtus - storia di una rivalità senza fine, Rose e stagioni della Virtus Pallacanestro Bologna, Squadre vincitrici della Coppa Italia di pallacanestro maschile, Vincitori Coppa dei Campioni ed Eurolega di pallacanestro maschile, Coppa delle Coppe/Coppa d'Europa/Eurocoppa/Coppa Saporta, FIBA Europe League/FIBA EuroCup/EuroChallenge, Virtus Bologna, Renato Villalta accetta l'incarico di Presidente, http://bologna.repubblica.it/sport/2014/09/23/news/virtus-96459046/, http://www.bolognabasket.it/bologna/template.aspx?content=articolo.ascx&ID=27371, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Virtus_Pallacanestro_Bologna&oldid=117291837, Voci con modulo citazione e parametro coautore, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo, 1959-1960: Giorgio Neri (commissario straordinario), 1961: Giorgio Neri (commissario straordinario). La Virtus, sponsorizzata "Caffè Maxim", conclude la stagione regolare in seconda posizione, dietro all'Upea Capo d'Orlando e si vede costretta ad affrontare i playoff. Inoltre chiuso il rapporto con coach Alessandro Ramagli e sostituito da Pino Sacripanti dalla Società Sportiva Felice Scandone, ciò attribuisce esperienza alla panchina. Virtus-Segafredo-Bologna basketball, scores, news, schedule, roster, players, stats, rumors, details and more on eurobasket.com In quel periodo a contendersi la supremazia cittadina nell'arena della Sala Borsa erano, oltre alla Virtus, che già allora era identificata con la Bologna borghese e un po' snob, squadre come il Gira, nato tra gli studenti dell'Università, o il Mazzini-Moto Morini[12]. I toscani vinceranno l'incontro 87-65. Li segue, si innamora di quello sport in sboccio, lui che è nato con una malformazione ad un braccio e non ha mai fatto attività. Gioca un totale di 109 partite in ... per l’ingresso nel basket professionistico ed è stata una giusta scelta che mi ha permesso di arrivare alla Virtus Bologna.” Nell’estate del 2018 torna in Italia e si trasferisce nella capitale, in forza alla Virtus Roma, dove ottiene la promozione nella massima serie vincendo il campionato di A2. Dopo le prime due partite la Virtus è sotto 2-0 (gara1 persa malamente, gara2 combattuta) ma si riscatta in gara3 sconfiggendo per 74-68 la corazzata del Montepaschi Siena. Il punto più basso della stagione è a Torino, nelle Final Eight di Coppa Italia dove la squadra viene sconfitta 73-82 dalla Sutor Montegranaro. Vengono confermati Petteri Koponen, promosso capitano, Vikt'or Sanik'idze e Riccardo Moraschini. I colori della Virtus sono, fin dalla fondazione, il bianco e il nero, e per le divise da gioco tali colori sono rimasti invariati fino ad oggi, in tutte le competizioni e con qualunque sponsor. La Virtus conclude al 13º posto, a pari punti con Cremona, precedendola solo in virtù del miglior quoziente punti, si guadagna una posizione rispetto all’annata precedente, ma chiaramente il bilancio non può essere positivo. La nuova stagione inizia con cessioni e arrivi sia a livello dei giocatori sia dei dirigenti. È il 17 gennaio 1871, cioè pieno XIX secolo, quando Emilio Baumann, maestro elementare e insegnante di ginnastica, da nove anni in Emilia, fonda la Società Sezionale di Ginnastica in Bologna, con lo scopo di promuovere in città le "arti ginniche". Dalla panchina daranno il loro apporto: Richard Mason Rocca, ingaggiato in estate dall'Olimpia Milano, e alcuni giovani già sotto contratto con la squadra bianconera: Viktor Gaddefors, Riccardo Moraschini, Jakub Parzeński e il classe '94 Matteo Imbrò. Nella stagione 2012-2013 la Virtus riparte riconfermando l'asse play-pivot della stagione precedente,cioè Giuseppe Poeta, nominato nuovo capitano, e Angelo Gigli. La Virtus termina il girone d'andata all'undicesimo posto, con sei vittorie e nove sconfitte, e per questo motivo non si qualifica per le Final Eight di Milano. Era un basket casereccio, umano e genuino. La svolta si ebbe a partire dal 1968, quando l'Avvocato Gian Luigi Porelli fu nominato dall'allora presidente della polisportiva, Elkan, alla guida della sezione basket. La Virtus Pallacanestro Bologna è una delle più importanti società di pallacanestro in Italia e in Europa. Inoltre vengono fatti importanti acquisti in vista dei playoff, quali il lungo Davide Bruttini e la guardia Stefano Gentile. «La nostra volontà è di far giocare anche le ragazze in Fiera il 29 dicembre contro Schio. Notevole anche la quella con la Juvecaserta, a causa dello storico gemellaggio tra la tifoseria casertana e quella bolognese della Fortitudo Bologna. Sul mercato dopo il prestito di Marcelus Kemp ai turchi del Beşiktaş Istanbul e di Riccardo Moraschini all'Angelico Biella, alla Virtus arriva K.C. Giunta quinta alla fine della regular season, dopo essersi tolta la soddisfazione di aver battuto anche a Siena la Mens Sana, divenendo l'unica ad averla battuta in entrambe le occasioni in ogni torneo dell'anno in corso, la squadra si è però dovuta arrendere (0-3) al Banco di Sardegna Sassari, sconfitta, sia in gara 2 che gara 3, da un tiro scoccato a pochi centesimi di secondo dalla sirena finale. Per la Final Four di Supercoppa italiana del 2000 a Siena, la Virtus ha indossato una divisa rossa con sfumature nere.[37]. La dirigenza decide di puntare su forze fresche e arruola giovani talenti come Emanuel Ginóbili (ora All-star NBA, 4 anelli con San Antonio, 3 dei quali in 5 anni), Marko Jarić (campione del mondo 2002 con la nazionale serba) e Matjaž Smodiš (campione europeo 2005-2006 e 2007-2008 con il CSKA Mosca) oltre al pivot Rashard Griffith. «Inizialmente volevamo creare una Fiera del basket, con la Fortitudo. UMANA REYER VENEZIA – OBIETTIVO LAVORO BOLOGNA 73-69 (23-19, 41-28; 51-54) Volendo vedere … La platea dei palazzetti virtussini era una delle più numerose d'Italia, e superava di gran lunga piazze più ricche e popolose come Milano e Roma. Virtus Pallacanestro Bologna. Bologna, 4 novembre 2019 – E' stata presentata questa mattina, presso la sede Virtus di via dell'Arcoveggio, Basket City in Fiera. Tempo di big match al PalaLeonessa A2A, dove la Germani Brescia gioca la prima gara casalinga ospitando una delle favorite per la conquista dello scudetto, la Virtus Segafredo Bologna. In campionato, dopo un buon avvio gli infortuni di Sanikidze e Winston frenano la squadra. Bucci e Ramagli, assieme al general manager Julio Trovato, costruiscono una squadra di buon livello per la categoria, capitanata da Andrea Michelori, supportato da importanti veterani come Guido Rosselli e Klaudio Ndoja; come americani vengono scelti la guardia tiratrice Michael Umeh e il lungo versatile Kenny Lawson. Il 4 maggio 2016, davanti ad una cinquantina scarsa di suoi tifosi, è retrocessa, per la prima volta sul campo, in Serie A2 prima di riconquistare la Serie A il 19 giugno 2017 battendo in finale play-off la Pallacanestro Trieste. Dagli anni 1980 in poi però il derby è sempre stato Virtus-Fortitudo, o, se si preferisce, Fortitudo-Virtus. Nello stesso periodo era nata anche un'altra società, la Virtus 1934, iscritta al campionato di B1, che due anni più tardi si trasferì a Foligno. Domenica con Treviso siamo pronti per partire». Se ne vanno Bertolotti, che lascia il ruolo di capitano a Villalta, Ćosić e Caglieris, e arrivano il mago della panchina Aza Nikolić, Roberto Brunamonti, Augusto Binelli, Marco Bonamico, di ritorno da Milano, oltre a una serie di stranieri non indimenticabili, ad eccezione forse di quel Jan van Breda Kolff che sarà protagonista dello scudetto della stella, che arriva nel 1984 con Alberto Bucci e un giovane Ettore Messina in panchina. Era in testa al campionato quest'anno, ma l'emergenza Coronavirus ha bloccato tutto. Durante i playoff le Vu Nere cambiano anche campo di gioco, tornando dopo oltre vent'anni allo storico PalaDozza. Grazie al binomio Porelli-Peterson le sorti bianconere si risollevarono nettamente portando in bacheca la prima coppa Italia nel 1973/74 e il settimo scudetto due anni dopo sotto il segno di giocatori come Terry Driscoll, Charly Caglieris, Gianni Bertolotti, Marco Bonamico, Gigi Serafini, Massimo Antonelli e Massimo Sacco. Il 4 settembre 2009 la squadra è colpita da un grave lutto per la scomparsa di Gian Luigi Porelli storico presidente del club. ultimo minuto di gara 3 fra Alma Trieste e Virtus Segafredo Bologna Per l'occasione Nino Pellacani, giocatore-tifoso, amatissimo dalla Fossa dei Leoni biancoblu, invase la città con le sue magliette con la scritta “il grande freddo” (“-32”, appunto)[13]. Dopo aver raggiunto la salvezza solo nelle ultime giornate della stagione 2007-2008 la Virtus, grazie anche allo sforzo economico di Sabatini, costruisce una squadra ambiziosa, portando sotto le Due Torri giocatori come Sharrod Ford, Earl Boykins, Keith Langford e Jamie Arnold. Nonostante ciò si qualifica per le Final Eight di Coppa Italia ma viene eliminata al primo turno. «Abbiamo tutti i costi e ricavi divisi al 50 per cento con Fiera per queste 5 partite.

Storia Di Roma: Riassunto Breve, Rosa Udinese 2019 2020, Campione Del Mondo Formula 1 2016, Nicola Colombo Osnago, Ligabue - Wikipedia, Problema Installazione Tik Tok, Descrizione Soggettiva Di Milano, Nera Irama Ballerina, Greenland Dove Vederlo, Bignami Storia Romana,