Lo stipendio nel numero uno comprende una quota variabile (incentivi e bonus) pari a 2,824 milioni: il bilancio spiega che si tratta di un bonus legato ai risultati dell'anno precedente, il 2008, oltre che dovuto all'erogazione dell'"incentivo monetario differito" attribuito nel 2006. Queste verifiche non hanno individuato irregolarità rispetto alla contestazione di cui all’indagine o smentito la veridicità delle dichiarazioni dell’AD. La società ha ridotto del 15% il dividendo per gli azionisti, sceso da 5 a 4,25 centesimi. Milan News.A Sky Sport ha Parlato il presidente del Milan Paolo Scaroni, per il nuovo stadio “La legge degli stadi, quella su cui la nostra domanda è stata fondata, prevede che a fianco di un nuovo stadio ci siano anche iniziative immobiliari. In totale l’anno scorso Descalzi ha ricevuto 5 milioni e 691.800 euro, al lordo di tasse e contributi sociali, che in pratica dimezzano lo stipendio netto. Processo. Tra le novità l'ascesa di Paolo Scaroni, amministratore delegato e direttore generale dell'Eni, con 4,27 milioni di compensi lordi, quasi il 40% in più rispetto ai 3,06 milioni del 2008. Descalzi è sotto processo a Milano per l’accusa di corruzione internazionale (per una presunta tangente di un miliardo e 92 milioni di dollari che l’Eni avrebbe versato a intermediari in Nigeria nel 2011 per la concessione petrolifera Opl 245) ed è indagato (non a processo) per una vicenda di sospetto conflitto d’interessi per affari della moglie in Congo, dove Descalzi ha lavorato per l’Eni (appalti per l’affitto di navi e servizi logistici per circa 300 milioni di dollari assegnati dall’Eni a società che fino all’8 aprile 2014 erano riconducibili alla moglie di Descalzi, la congolese Maria Magdalena Ingoba, detta Madò). Ancora non sono stati pubblicati i bilanci con i relativi compensi dei vertici di Enel e Terna. Iniziando qualche anno dopo a lavora… Ora dobbiamo abbinare le … Claudio Descalzi, amministratore delegato e direttore generale dell’Eni, nel 2016 ha ricevuto uno stipendio complessivo di 3,783 milioni di euro, al lordo delle tasse e contributi. Flavia Scarano 10 aprile 2013 - 17:37. CEO Paolo Scaroni has never taken political positions supporting one particular party or coalition. Claudio Descalzi ha almeno cinque milioni e 700mila ragioni per tenerci ad essere confermato amministratore delegato dell’Eni. E di fare a meno dei suoi servigi. Con questa buonuscita d'oro Puri Negri ha così fatto un notevole passo avanti rispetto allo stipendio ordinario del 2008 (che era di 2,58 milioni). Nel 2019 l’Eni ha licenziato l’ex capo dell’ufficio legale, Massimo Mantovani, indagato per il presunto “complotto” per depistare le indagini. In Brasile è arrivato secondo con il Flamengo, di cui era un giocatore fondamentale. Per ultimo, ma non per importanza, il presidente Paolo Scaroni percepirebbe 500mila euro lordi all’anno. CIfre molto interessanti e degne di un top club italiano. In Brasile è arrivato secondo con il Flamengo, di cui era un giocatore fondamentale. Inizia la sua attività professionale nella società di consulenza aziendale McKinsey. Ai quali, in futuro, potrebbe aggiungersi un trattamenti di fine mandato plurimilionario. Adesso avremo nove partite molto complicate e purtroppo dovremo tener conto di qualche … In sintesi è questo il profilo del prossimo Presidente del Milan Paolo Scaroni. Scaroni su Donnarumma: "Rinnovo? CONTINUA ...», L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare, L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail. Un ritocco di stipendio lo ha ottenuto Cesare Geronzi, presidente di Mediobanca, con 3,282 milioni lordi, 32mila euro in più dell'anno precedente nell'esercizio chiuso il 30 giugno 2009. Può voler dire tante cose. Buon Compleanno al nostro Milan". Amministratori Delegati - Lista dei principali imprenditori italiani. Ricordiamo che c’è anche un’inchiesta giudiziaria per il sospetto di depistaggio delle indagini della magistratura sulla presunta corruzione in Nigeria, che sarebbe stato attuato con ricorso ad avvocati esterni. Aumentano gli stipendi di Paolo Scaroni, Luca Cordero di Montezemolo, Sergio Marchionne e un piccolo ritocco per Cesare Geronzi. Il vizietto di Gad, lo stipendio di Paolo. Per completezza di informazione, le chiediamo di pubblicare questa nostra precisazione. Banchiere, dirigente sportivo e Presidente del Milan. La relazione non fa i nomi e indica gli stipendi solo nell’aggregato: in totale questi alti dirigenti hanno ricevuto 23,485 milioni lordi (9,65 milioni di stipendio fisso, 13,588 milioni di bonus, 160.600 indennità di trasferta), in media un milione lordo ciascuno, ma ci sono differenze nelle posizioni individuali. CIfre molto interessanti e degne di un top club italiano. Anche Gianni De Gennaro, confermato alla presidenza di Finmeccanica, ha accettato di ridursi lo stipendio. Il sito Calcio e Finanza ha rivelato gli introiti annui della dirigenza del Milan: al primo posto - con uno stipendio di 4 milioni lordi - c'è l'amministratore L’elargizione del loro stipendio, ... Partiamo dal presidente: Scaroni, a differenza di Berlusconi e/o Yonghong Li, che erano i "proprietari" del club, è uno "stipendiato". Scaroni ha anche fatto un commento sul suo stipendio, da molti considerato eccessivo: «Non sono sicuro sia il più alto, forse è troppo, ma spetta agli azionisti decidere». Nel 2008 il suo stipendio era sceso a 3,3 milioni, quasi dimezzato rispetto alla busta paga tradizionale. Seguito da Paolo Scaroni ex amministratore delegato di Eni, guadagna 11 milioni e mezzo di euro. Scaroni: "Sul futuro di Ibra e Donnarumma decide Gazidis. Dopo la laurea ha conseguito un master in Business Administration presso la Columbia University. Il bilancio non spiega il perché di questa progressione (nella busta paga di Geronzi non ci sono bonus, è una voce fissa denominata "emolumenti per la carica") in un esercizio in cui la crisi finanziaria ha abbattuto la redditività. Un po' meno forse per gli altri colleghi. Intanto Descalzi, che ha compiuto 65 anni, ha ottenuto la seconda conferma al vertice dell’Eni che guida dal maggio 2014. Non seguo direttamente le trattative ma ci sono le condizioni per andare avanti insieme" Intervenuto ai microfoni di 'Rai Gr Parlamento' Paolo Scaroni ha parlato di tanti temi tra cui il rinnovo di Donnarumma. Tra le novità l'ascesa di Paolo Scaroni, amministratore delegato e direttore generale dell'Eni, con 4,27 milioni di compensi lordi, quasi il 40% in più rispetto ai 3,06 milioni del 2008. Alla vigilia dell’assemblea dell’Eni per la nomina si è saputo che la prof. Calvosa si è dimessa dal cda del Fatto “il 4 maggio”, secondo quanto ha reso noto l’Eni nelle risposte, pubblicate sul sito l’11 maggio, alle domande fatte dagli azionisti prima dell’assemblea. Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Scaroni ottenne quasi 10 milioni di euro tra stipendio, liquidazione e vari incentivi (come quello della vendita di Wind, 500 mila euro). Molti lo conoscono come ex amministratore delegato di Eni. Gli altri compensi del cda uscente dell’Eni vedono al secondo posto la presidente, Emma Marcegaglia, con 500mila euro lordi nel 2019. Rifunzionalizzazione di San Siro? E' una necessità" Paola Camagni ha percepito 182mila euro, comprese le cariche in altre quattro società del gruppo. La relazione sulla remunerazione spiega che l’a.d. Nella fattispecie, il Presidente Scaroni è quello che prende lo ‘stipendio’ più basso, con i suoi 500mila euro lordi; Gazidis, che da CEO dell’Arsenal guadagnava circa 3 milioni lordi, al Milan ne prende 4.Cifra non troppo lontana da quella di Leonardo che, dagli 1,2 milioni che percepiva al Milan da allenatore nella stagione 2009-2010, da dirigente ne prende 3,5 lordi l’anno. Le ultime notizie su Paolo Scaroni nel DiariodelWeb.it. “A nome del consiglio di amministrazione e della società – è il commento del presidente e a.d. di Seif Cinzia Monteverdi – ringrazio molto Lucia Calvosa per essere stata con noi in anni importanti di crescita; non dimenticheremo il suo prezioso contributo”. Non seguo direttamente le trattative ma ci sono le condizioni per andare avanti insieme" Intervenuto ai microfoni di 'Rai Gr Parlamento' Paolo Scaroni ha parlato di tanti temi tra cui il rinnovo di Donnarumma. Anche l'amministratore delegato Sergio Marchionne ha recuperato parte della flessione del 2008, con una busta paga di 4,78 milioni, rispetto a 3,418 milioni l'anno precedente. Buon Compleanno al nostro Milan". Grandi manager, i magnifici 100 La classifica completa dei dirigenti più pagati delle società quotate in Italia. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Tutti i diritti riservati. La relazione sulla remunerazione spiega che l’a.d. Il sindaco più pagato è il fiorentino Marco Seracini, entrato la prima volta con il governo Renzi nel 2014 e designato per la conferma per altri tre anni, con 197mila euro, in quanto ha cariche anche in altre cinque società del gruppo. Infine ci sono altri 23 dirigenti con responsabilità strategiche, cioè “dirigenti che nel corso dell’esercizio e insieme all’a.d. Per la vicenda del conflitto d’interessi Descalzi è indagato, non c’è un processo. Sabelli – nel frattempo candidato alla poltronissima dell’Enel, dove invece andrà Paolo Scaroni – si associa a loro nell’acquisto dell’Immsi, la società che gestisce gli immobili Telecom e che da … Ecco i compensi ricevuti dagli altri sette consiglieri di amministrazione dell’Eni: Andrea Gemma, presidente del comitato remunerazioni, 146mila euro, Pietro Angelo Guindani, 165mila, Karina Litvack 165mila, Alessandro Lorenzi 190mila, Diva Moriani 205mila, Fabrizio Pagani 195mila, Domenico Livio Trombone 145mila. Il presidente del Milan Paolo Scaroni ha parlato a Sky Sport del momento della squadra dopo la vittoria di Napoli: "E' una grandissima soddisfazione, qui siamo tutti al settimo cielo. Una sorta di doppio bonus che tutti i top manager dell'Eni hanno incassato, migliorando così la busta paga 2009 nonostante il calo degli utili e del dividendo per i soci. “Non ho scoperto nulla, Paquetà ha giocato già a certi livelli. Descalzi si è sempre dichiarato estraneo alla vicenda nigeriana (per la quale sono stati rinviati a giudizio anche l’ex a.d. dell’Eni Paolo Scaroni e il faccendiere Luigi Bisignani) e ha affermato di non aver saputo nulla degli affari della moglie in Congo e di non aver deciso gli appalti. Sono le prime indicazioni sui compensi dei vertici delle società italiane quotate nel 2009, secondo quanto emerge dai bilanci finora pubblicati, analizzati dal Sole 24 Ore nell'inchiesta Pay watch ai nastri di partenza. Dati in migliaia di euro: confronto 2013-2012. Come detto, in cima a questa speciale classifica c’è l’amministratore delegato con il suo stipendio da 4 milioni di euro lordi, in leggero aumento rispetto alla cifra che il manager sudafricano guadagnava all’Arsenal: nel 2017, infatti, tra parte fissa e bonus, il suo ingaggio era di 2.62 milioni di sterline, pari a circa 2.93 milioni di euro. Paolo Scaroni è stato arrestato nel 1992 in merito all'inchiesta giudiziaria di Mani Pulite; nel 1996 ha patteggiato un anno e 4 mesi per tangenti di svariate centinaia di milioni di lire italiane, versate al Partito Socialista Italiano per appalti Enel. Grandi manager, i magnifici 100 La classifica completa dei dirigenti più pagati delle società quotate in Italia.