Ciao Bruna, l’insicurezza si può sconfiggere, e come dicevo a Emanuele, le abilità sociali si possono sviluppare abbastanza facilmente con le giuste strategie. Per scoprire come motivarti ti consiglio di leggere questo articolo. Essere consapevoli d… Essere consapevoli di sé vuol dire essere consapevoli sia dei nostri sentimenti che dei nostri pensieri su di essi; soprattutto rispetto ai sentimenti negativi potersi dire: “Ecco, ciò che sto provando è rabbia… è ansia… è dolore…”, può favorire un controllo sano dei suddetti sentimenti che consente di non farsi trascinare dalla loro pressione e di cercare modi alternativi per gestirli. durante una discussione), e quella emotiva, associata alla capacità di riconoscere e comprendere, spesso a livello intuitivo, le emozioni altrui cogliendo sottili messaggi non-verbali. Esiste un test per valutare il proprio QE? Questo stato infatti arriva quando sei completamente immerso in un compito che ti piace fare, sei focalizzato sull’obiettivo e il tuo stato emotivo è assolutamente positivo. Goleman. teoria dell'apprendimento. ambientali. I Domini di Daniel Goleman specificano la composizione della competenza di Intelligenza Emotiva in 25 elementi collocabili nei 4 macro raggruppamenti entro cui si suddividono i 2 Domini principali di < Competenze Personali > E < Competenze Sociali >. Secondo questa teoria dunque le emozioni non hanno una valenza negativa o positiva, ma è la loro gestione che può renderle positive o deflagranti. Sono quelle competenze chiave che chiunque deve possedere per gestire in autonomia il proprio lavoro e interagire con colleghi e superiori, a prescindere dal ruolo professionale che svolge. Com’è invece una persona emotivamente intelligente? Si traduce in competenze necessarie ad una vita affettiva congrua. Infatti, un’altra abilità importantissima, specie quando si lavora in gruppo,  consiste nello saper influenzare e ispirare gli altri. Secondo Goleman l’auto-consapevolezza è la principale competenza dell’intelligenza emotiva, per quello che riguarda la motivazione e le abilità sociali, queste sono capacità che si possono sviluppare abbastanza facilmente con le giuste strategie. di Concetta Maria Randazzo . Le competenze adattive e pro-attive (creatività, saper gestire il cambiamento, saper rapportarsi al diverso, automotivazione, grinta, negoziazione, saper vendere le proprie idee ecc.) Con quanta facilità le ho sapute identificare? Copyright 2012-2012 www.ipermind.com Tutti i diritti riservati, Come realizzare un desiderio: la telefonata dal futuro. Questa visione è punto cardine di molte discipline e correnti di pensiero filosofico, occidentali e orientali, con recenti conferme in campo medico- scientifico.… Continua », Articolo superlativo, ho seguito un corso di CNV (comunicazione non violenta), che anche se ora ho trascurato nella sua applicazione schematica, mi ha donato le basi per migliorare la mia interiorità e il modo di pormi con il resto del mondo. Pensa alle emozioni che provi nel corso di una giornata. E soprattutto che per raggiungere successo, felicità e relazioni di qualità serve una forma di intelligenza spesso difficile da notare e che per tanto tempo è stata ignorata: l’intelligenza delle emozioni. Goleman spiega quindi la nozione di intelligenza emotiva, già descritta da Gardner nelle due forme intrapersonale e interpersonale, distinguendo tra le competenze personali e le competenze sociali. In situazioni difficili non si fanno prendere dal panico e rimangono focalizzate sulle soluzioni, hanno sempre un quadro generale positivo che aiuta a realizzare che le cose potranno sistemarsi. Autocontrollo … A volte c’ é, a volte decisamente no, dipende dal momento che sto attraversando, ma sono molto attenta a considerare, capire ed analizzare le mie emozioni! Essere consapevoli significa essere capaci di identificare le proprie reazioni emotive, riconoscere i pulsanti caldi che le scatenano e l’effetto che tali emozioni possono avere sui propri comportamenti. dott.ssa Fabiola Trojani Psicologa, Psicoterapeuta, Psicologa Giuridica L’intelligenza emotiva è la capacità di riconoscere, comprendere e gestire le emozioni. Le competenze correlate possono essere riassunte nelle seguenti capacità individuali: 1. essere in grado di valutare accuratamente le proprie forze; 2. possedere una percezione realistica dei propri stati emotivi, interessi e valori; 3. mantenere una ragione… Daniel Goleman e l’Intelligenza Emotiva. Pensi di possedere l’intelligenza emotiva? Questo sito contribuisce alla audience di, La ricerca deve contenere almeno 3 caratteri. Essere capaci di interagire bene con gli altri è un altro importante aspetto dell’intelligenza emotiva. cuiti sociali del cervello. Per sviluppare un maggiore auto-controllo ti consiglio di leggere questo articolo. Nel 1990 gli psicologi Salovey e Mayer coniarono il termine intelligenza emotiva. L'intelligenza emotiva definita dallo psicologo Daniel Goleman comprende cinque caratteristiche: - la consapevolezza di sé, che vuol dire autoconsapevolezza sul proprio stato emotivo, ossia conoscere e saper esprimere i propri sentimenti apertamente e con assertività, conoscere i propri punti deboli e punti di forza, capire in che cosa si può migliorare e accettare di buon grado le critiche costruttive; ma essere autoconsapevoli delle proprie capacità vuol dire anche avere più fiducia in se stessi e sulla possibilità di realizzarsi; - la gestione del sé, che concerne l'autocontrollo nel riuscire a dominare le emozioni forti e i turbamenti al fine di incanalarli verso fini costruttivi, nonché l'integrità che si ottiene dalla trasparenza di un'autentica apertura agli altri dei propri sentimenti, convinzioni, azioni; - l'empatia, ossia la capacità di percepire e riconoscere i sentimenti degli altri, di sintonizzarsi emotivamente con loro e adottare la loro prospettiva; - la motivazione, ossia la capacità di guidare e spronare se stessi al raggiungimento dei propri obiettivi, diventando con impegno e positività artefici del proprio cambiamento; - le abilità sociali, dunque gestire bene le emozioni nelle relazioni e saper leggere accuratamente le situazioni sociali in modo da trattare con efficacia le interazioni, i conflitti, i problemi comunicativi. Prova a riflettere sulle emozioni che hai provato nelle ultime 24 ore. Scrivile in un diario e rispondi a queste domande: Prestare maggior attenzione alle emozioni che provi è un modo per diventare più consapevole. Per decenni si è ritenuto che l’intelligenza fosse il risultato di come le persone pensano, ragionano e analizzano le situazioni. Come evitare l’effetto porcospino. Ecco in questo caso hai pensato a  me . 1) Consapevolezza emotiva. . Nel grande insieme della didattica digitale, la scuola ha imparato a orientarsi tra didatt... L’esperienza del licenziamento è spesso traumatica, soprattutto se arriva in maniera inasp... Pandemic fatigue: cos'è, come affrontarla. L’intelligenza emotiva coinvolge l’abilità di percepire, valutare ed esprimere un’emozione. Daniel Goleman cominciò la sua carriera come giornalista per il The New York Times per poi diventare il guru dell’Intelligenza emotiva. Specifica due sottocategorie: Competenze personali Competenze sociali Per Goleman l’intelligenza emotiva si può sviluppare con l’allenamento. Secondo la società l’equazione è semplice vai bene a scuola = sei intelligente = fai carriera = sei felice. Lo psicologo e autore del bestseller “Intelligenza emotiva” Daniel Goleman ha suggerito che l’IE è composta da 5 competenze emotive: consapevolezza, autocontrollo, motivazione, empatia e abilità sociali. Nel prossimo incontro con qualcuno presta maggior attenzione all’altra persona e a quello che ha da dire. Goleman (1995) afferma che anche se un Qi alto non è garanzia di prosperità, prestigio o felicità, le ... intervento integrato che mira a promuovere ai bambini in età scolare le competenze emotive e sociali e a ridurre i problemi di aggressività e di comportamento, potenziando al tempo stesso i Da piccolo chiudevo gli occhi e li aprivo aspettandomi di avere un superpotere. Secondo Daniel Goleman la consapevolezza è la principale competenza dell’intelligenza emotiva. competenze sociali ed emotive sono trasversali in quanto sono di natura generale e di perti- nenza a tutti i tipi di occupazione; e la loro interazione con le competenze di tipo cognitivo, permette di raggiungere il successo nella vita professionale e privata. Tutte queste componenti ci permettono di rimanere sempre in contatto con il nostro mondo interiore emozionale e di conseguenza di ritrovare un’armonia con noi stessi, inoltre costruiscono l’essenza del successo dei rapporti interpersonali, dell’abilità di leggere le reazioni e i sentimenti altrui, della bravura nel deviare e risolvere inevitabili conflitti che sorgono in qualsiasi attività umana. Anche gli orsi possono essere degli ottimi animali sociali SE vogliono e QUANDO vogliono . L’intelligenza emotiva di Goleman pone l’accento sulla capacità di armonizzare pensiero e sentimento, parola e vissuti emotivi, dimensione mentale e dimensione affettiva. Personalmente  è una delle qualità  che più apprezzo nelle persone. Le soft skills non sono importanti solo nel mondo lavorativo: riguardano la persona e la sua relazione e interazione con gli altri. Nel caso in cui usassi le informazioni contenute in questo sito per te stesso, che è un tuo diritto, l’autore non si assume alcuna responsabilità delle tue azioni. Daniel Goleman, divenne consapevole del loro lavoro e poco più di 20 anni fa pubblicò un libro che, in poco tempo, divenne un bestseller mondiale: “Emotional intelligence”. Concludendo, si vuole dare evidenza ad alcune affer-mazioni fondamentali per comprendere come, in ogni ambito educativo, non si possa fare a meno di accom-pagnare lo sviluppo di queste competenze trasversali: – si possono insegnare le competenze socio-emoti-ve, mentre si insegna; Oggi, grazie agli studi di Gardner, sappiamo che non esiste un’unica forma di intelligenza e che non tutte vengono misurate dai test che valutano il QI. Ce n’è stata una che è prevalsa sulle altre? Magari se nel gruppo c’era un conflitto era quella che faceva mediazione e riusciva a mettere pace tra gli animi. Alcune importanti abilità sociali che puoi migliorare per alzare il tuo QE includono l’ascolto attivo, la comunicazione non verbale, abilità di leadership e capacità persuasive. Secondo Daniel Goleman la consapevolezza è la principale competenza dell’intelligenza emotiva. È improbabile inoltre  che tu abbia visto questa persona imprecare e imbestialirsi tirando oggetti contro chi l’aveva fatta arrabbiare. Daniel Goleman, uno tra i primi inviati scientifici del New York Times, è oggi lo psicologo più autorevole al mondo sul tema dell’Intelligenza Emotiva. Probabilmente ti è venuto in mente il classico studente modello, quello che andava avanti nella sua carriera scolastica impeccabile che se non prendeva 30 e lode ripeteva l’esame per non abbassare la media, quello seduto sempre davanti in classe e con la mano sempre alzata. L'autore è un appassionato di crescita personale e non psicologo, medico, psichiatra e né si dichiara tale. Le persone di successo sono  quelle che possiedono una buona intelligenza emotiva. Quante diverse emozioni ho provato nelle ultime 24 ore? L’intelligenza emotiva di Goleman: conosci te stes... Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti. Essere in grado di regolare il tuo stato emotivo è fondamentale e può salvarti da comportamenti impetuosi di cui in futuro potresti pentirti. America. Bravissimo Danny che ribalta in modo eccellente molti luoghi comuni( e li sfata e ne mette molto spesso in risalto i limiti) mostrando un approccio alla conoscenza più intelligente e democratico… Premetto che l’argomento è molto vasto e profondo, ma, in sintesi , secondo varie tradizioni filosofiche occidentali ed orientali, esistono 2 due categorie di emozioni: inferiori(ira, paura,tristezza,odio etc) che sono essenzialmente distruttive, e superiori ( amore, compassione, pace, pazienza, coraggio etc) che sono invece illuminanti e creative.